Niente da fare per la Paperdi Caserta al PalaTenda di Piombino, sconfitta con il punteggio di 84-74

glp-auto-700x150
GIORDANI
mywell
previous arrow
next arrow

La Solbat si impone nella tredicesima giornata di campionato del girone A di serie B con la squadra di Ciro Dell’Imperio che, anche senza Davide Mastroianni oltre ai lungodegenti Moffa e Zampogna, paga una brutta partenza finendo anche sotto di sedici lunghezze nel primo parziale

Si inizia subito a marce alte, con i bianconeri che accettano i ritmi alti e mostrano i muscoli con Damir Hadzic in pitturato. Quattro punti dell’ex San Vendemiano permettono agli ospiti di andare in vantaggio sul 7-8, ma Piombino inizia ad insistere con il suo corri e tira, trovando sempre realizzazioni ad alta percentuale: break di 15-2 in favore dei padroni di casa che vanno a condurre sul 22-10 al 6′. La Solbat riesce a rintuzzare i tentativi di rientro della Juve, guidati da capitan Sergio, grazie alle triple di Cappelletti e Almansi per il 32-18 del 10′.

lucabrancaccio
glp-auto-336x280
previous arrow
next arrow

Ancora Almansi a segnare in avvio di secondo quarto la tripla che significa massimo vantaggio sul 37-21, ma coach Dell’Imperio si gioca la carta della zona 3-2 con Mehmedoviq in punta centrale. La mossa paga dividendi con un parziale bianconero di 10-0 che riporta sotto la Juve sul 37-31, finalizzato con il canestro in transizione di Alibegovic. La Paperdi si spinge fino al -5 con due appoggi in contropiede di Butorac, ma Piombino si tiene in vantaggio sul 47-39 dell’intervallo con la tripla di Piccone ed il canestro di Longo.

Caserta si affida ad un quintetto lungo, con Mehmedoviq, Sergio ed Hadzic per creare mismatch a profusione. Le percentuali da tre punti di Piombino si abbassano grazie alla zona bianconera che, passo dopo passo, si avvicina sempre di più. Alibegovic fa tornare i suoi a un possesso di margine sul 51-48, ma un minibreak di 4-0 di Piombino rimette le distanze. Ci si affida a Dino Butorac, che imbastendo un break di 6-0 porta i suoi a -1. I padroni di casa rispondono con i tiri dall’arco di Almansi e Longo ma i liberi di Mei chiudono il parziale sul 61-59.

Hadzic permette con quattro punti in fila di tornare in parità a quota 63 al 32′, ma la Solbat trova punti importanti da Lautaro Berra, che imbastisce con Almansi un parziale di 6-0 che permette ai padroni di casa di tornare avanti. La Paperdi prova a riportarsi sotto con le triple di Sergio e Alibegovic, ma arriva un nuovo break di 7-0 per i toscani che ricacciano indietro la Juve (78-69 al 37′). Alibegovic è l’ultimo a mollare con due canestri per il -5, ma Piombino trova i punti di Berra che chiudono definitivamente i conti.

Solbat Piombino-Paperdi Caserta 84-74

(32-18, 47-39, 61-59)

Piombino: Almansi 21 (3/4, 5/10), Berra 20 (9/17, 0/1), Longo 16 (5/7, 2/4), Piccone 15 (3/7, 3/14), Azzarp 7 (1/3, 1/3), Cappelletti 5 (1/1, 1/4), D’Antonio (0/0, 0/0), Okiljevic (0/0, 0/1), Sparapani NE, Spagli NE, Venucci NE. All. Cagnazzo.

Caserta: Alibegovic 20 (6/15, 2/7), Sergio 15 (1/3, 3/4), Butorac (6/11, 1/4), Hadzic 12 (5/9, 0/2), Paci 4 (2/3, 0/0), Mehmedoviq 3 (1/5, 0/1), Mei 3 (0/1, 0/2), Lucas 2 (0/0, 0/2), Pagano (0/0, 0/0), Vaccaro NE. All. Dell’Imperio.

Arbitri: Di Mauro di Sasso Marconi e Forni di Cervia

Piombino: tiri liberi 4/9, rimbalzi 42 9+33 (Berra 15), assist 21 (Almansi 6)

Caserta: tiri liberi 14/18, rimbalzi 46 11+35 (Alibegovic e Mehmedoviq 9), assist 5 (Butorac 2)