Nigeriano aggredisce carabinieri e finisce in manette: nascondeva cocaina in bocca e nello stomaco

Cassal di Principe (Caserta) – I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe, in via circumvallazione esterna di quel centro, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale, del cittadino nigeriano 50enne Onotayo Onadeko, residente a Trentola Ducenta (CE).

L’uomo, fermato a bordo della propria autovettura, sceso dal veicolo, ha subito inveito contro i militari aggredendoli e spintonandoli rendendo necessaria la sua immobilizzazione.

Nel corso dell’aggressione il nigeriano ha tentato di liberarsi, espellendoli dalla propria bocca, di 2 involucri di cellophane contenenti cocaina.

Lo stupefacente, del peso complessivo di gr. 1, è stato subito recuperato.

Successivamente, presso l’ospedale Moscati di Aversa, all’esito di specifici esami radiologici, è stato riscontrato che Onotayo Onadeko aveva ingoiato un ulteriore involucro identico a quelli recuperati e sottoposti a sequestro dai carabinieri.

L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.