Notte Bianca a Caserta, quanti negozi resteranno aperti?

Caserta – Non bastano le proteste della Polizia Municipale a mettere in dubbio la buona riuscita della Notte Bianca. Anche i commercianti di Caserta non sembrano entusiasti dell’iniziativa, infatti ad oggi pare che molti negozi rimarranno chiusi sabato notte.

L’atteso evento di sabato 8 dicembre ha ricevuto il patrocinio morale delle associazioni di categoria tra cui Confesercenti, ciò nonostante non è previsto un impegno ufficiale a partecipare e le aperture dei negozi saranno iniziativa dei singoli, al momento pochissimi, commercianti casertani.

Questo nonostante il periodo da shopping natalizio ed il grande numero di avventori previsto. Forse il centro di Caserta ha definitivamente perso la propria vocazione commerciale, schiacciato dai grandi centri commerciali e lo shopping on line?

Che impressione farà ai visitatori la città di Caserta con le saracinesche abbassate?
Al contrario, bar e ristoranti rimarranno tutti aperti fino a notte inoltrata.

L’Avv. Giampiero Menditto, presidente del Gruppo Coordinatore della Notte Bianca di Caserta, ha dichiarato che “il Comitato ha sollecitato le Associazioni di categoria per far rimanere i negozi aperti; anzi sarebbe non intelligente rimanere chiusi proprio la notte dell’8 dicembre. Pertanto, si spera che gli esercenti rimangano aperti, soprattutto per loro, visto che la Notte Bianca di Caserta è stata regalata alla città ed ai commercianti e che a nessuno é stato chiesto un contributo, proprio per non gravare sulla loro economia. Gli unici che si sono offerti spontaneamente per dare una sponsorizzazione sono stati Emilio Izzo del Caffè Margherita e Giacomo Serao del Bar Serao.