Nuova Nissan Qashqai, voglia di ammiraglia per il modello 2018

Tanto comfort, finiture e materiali di qualità per il crossover dal design sportivo. E fra poco anche la guida semi autonoma. Prezzi da 19.250 euro in su.

Nissam Qashqai 2018

Ora che la nuova Nissan Qashqai viene prodotta anche in Inghilterra la sfida è completata: il famoso crossover giapponese punta di nuovo alla leadership di un segmento – di fatto – inventato proprio dalla Nissan quando con un coraggio da leone gettarono alle ortiche la loro classica Almera (una due volumi cinque porte tipo Golf) per sostituirla con un “quasi Suv”, termine usato da molti in quell’epoca in cui la parola crossover non era ancora entrata nel gergo automobilistico.

Da allora di tempo ne è passato e la Qashqai del 2018 propone un mix molto diverso da quello offerto dalla sua progenitrice: tantissimo comfort, dotazioni di livello superiore e una grinta nel design da supercar.

Occhio però a non lasciarsi ingannare dal design: dietro quel muso disegnato come se dovesse finire su una GT-R c’è una comodissima vettura da famiglia, bella spaziosa per cinque e con un bagagliaio da 450 libri ben mascherato da una coda spiovente.

Tante, tantissime, le novità rispetto al vecchio modello, soprattutto dal punto di vista dinamico. Il comfort è notevolmente aumentato, sono spariti un po’ di fruscii aerodinamici (a proposito rimane un mistero come una macchina del genere possa dichiarare un Cx di 0,31) e lo sterzo è diventato finalmente più preciso. Certo, la Qashqai non è una sportiva, ma ora è nettamente più divertente da guidare rispetto al vecchio modello e la calandra “V motion”, che incastona i nuovi fari adattivi con sistema di inseguimento della traiettoria, sembra voler riportare questo crossover nel solco delle nuove Nissan (dalla Micra alla Note), tutte con una grande attenzione al divertimento di guida.

I motori sembrano tutti a loro agio, dalle due motorizzazioni a benzina (1.200 da 116 Cv e 1.600 da 163 Cv) a quelle diesel (1.500 da 110 Cv e 1.600 da 131) anche se le due versioni a gasolio per fluditià di funzionamento e coppia ai bassi regimi regalano un feeling sempre migliore. Tutti, indistintamente, brillano per la loro silenziosità e questo concorre a rendere il crossover Nissan molto confortevole. Il record comunque se lo porta a casa il dCi 1.5 da 110 cavalli che in fase di omologazione ha stabilito un primato delle emissioni pari a 99 g/km di CO2. (fonte: www.repubblica.it)

Loading...