Nuova voragine a Santa Maria Capua Vetere, il Teatro Garibaldi non è agibile

Una nuova voragine si è aperta nel cuore di Santa Maria Capua Vetere, dopo quella che si è aperta pochi giorni fa in corrispondenza del civico numero 57 di Corso Aldo Moro, stavolta il crollo si è verificato a corso Garibaldi, in corrispondenza del Teatro Garibaldi che al momento è chiuso.

Questa mattina, mercoledì 4 dicembre, è stato negato l’accesso al teatro cittadino ad una scolaresca a causa di un crollo interno all’entrata laterale che ha costretto i tecnici a chiudere la chiave generale dell’acqua ed a dichiarare momentaneamente inagibile il teatro.

Il problema non è visibile a chi transita su corso Garibaldi perché il crollo si è verificato alle spalle della struttura. Al momento il botteghino rimane regolarmente aperto.

I crolli alle strade del centro della città sono dovuti, a quanto pare, alla mancata manutenzione della rete fognaria cittadina. Già da mesi i cittadini si erano accorti del cattivo odore emanato dalle fognature in particolare nelle prime ore del mattino (odore che i cittadini avevano imparato a distinguere da quello dello Stir) e dal cattivo smaltimento dell’acqua piovana.

I tecnici sono al lavoro per capire l’entità del danno ed il da farsi per il ripristino, dal Comune promettono di riportare la situazione alla normalità entro 48 ore ma si teme per il cartellone degli eventi di Natale.