Occhi azzurri e napoletana: Lorena Tonacci, Miss Campania e finalista nazionale di Miss Italia 2021

Lorena Tonacci
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Una bionda con gli occhi azzurri incoronata come la donna più bella della Campania. “Non me lo aspettavo, pensavo che avrebbero scelto una ragazza dai colori più scuri, la classica bellezza mediterranea”. Lo ha dichiarato più volte la stessa Lorena Tonacci che ha vinto la fascia di “Miss Campania 2021”, la più prestigiosa tra le fasce regionali di Miss Italia. Lorena, dopo aver superato le selezioni regionali, ha superato anche la prefinale nazionale a Roma ed è una delle 20 finaliste nazionali dell’82esima edizione del concorso di Miss Italia.

Bellissima come ci si aspetta da una Miss, la sua peculiarità è la sua innata eleganza. Alta (178 cm), snella e longilinea, le sue misure sono: 82-64-93. Lorena Tonacci è di Napoli – precisamente di Mergellina – ha 19 anni di età, è studentessa universitaria al primo anno di Giurisprudenza e lavora come modella ma sogna di diventare attrice.

AUTOMORRA

Lorena sorride e si emoziona fino alle lacrime quando racconta la propria esperienza a Miss Italia, dalle sue parole si percepisce anche l’umiltà con cui ha affrontato finora questo percorso. La finale nazionale si Miss Italia si terrà domenica 19 dicembre, intanto scopriamo il personaggio di Lorena Tonacci attraverso la galleria fotografica e l’intervista che ci ha concesso (dopo la galleria fotografica)

È la prima volta che partecipi a miss Italia? Hai già partecipato ad altri concorsi di bellezza prima?
Sì, è la prima volta che partecipo a Miss Italia. Ho partecipato nel 2019 ad un concorso che si tenne a Gaeta, vinsi la prima fascia ed ebbi accesso alla finale nazionale a Taormina dove vinsi 3 fasce.

Cos’ha di diverso Miss Italia rispetto agli altri concorsi?
Innanzitutto Miss Italia è più importante. Poi l’atmosfera è completamente diversa: a differenza che negli altri concorsi ho sentito molto di più la voglia di mettermi in gioco e di vincere perché so che grazie a Miss Italia può cambiare totalmente il mio futuro. Gli altri concorsi mi hanno aiutato a crescere, lo devo ammettere, ma non lasciano la stessa esperienza.

Perché hai deciso di partecipare a Miss Italia? Che aspettativa hai?
Spero che questa esperienza possa farmi entrare nel mondo dello spettacolo. Sì, studio Giurisprudenza ma in realtà il mio sogno da quando ero bambina è di entrare nel mondo dello spettacolo. Anche se al giorno d’oggi credo che ci siano tanti altri modi per arrivarci, ad esempio i social: oggi basta pubblicare un video che diventa virale per diventare famosi. Ma non è la stessa cosa, chi diventa famoso così non sarai mai considerato allo stesso modo di chi esce da Miss Italia.

Miss Italia è nato nel 1939. Come fa una realtà nata in altri tempi ad essere ancora moderna ed a risultare ancora attraente agli occhi di una ragazza nel 2021?
Io penso che l’esaltazione della bellezza non passi mai di moda. La bellezza intesa non solo come estetica ma anche caratteriale perché Miss Italia si basa fondamentalmente anche sulla bellezza interiore. La Miss è diversa dalla modella: deve essere gentile, deve avere un animo nobile. Non conta solo la bellezza esteriore. Miss Italia esalta questo ed è per questo che è ancora così importante.

Che effetto fa stare sul palco di Miss Italia?
Decisamente un bell’effetto! Se ci ripenso ancora rido. È bello vedere tutta la gente che è lì per guardarti, è bello sentirsi importante. Quando se lì ti senti bella, ti senti potente.

Cosa hai provato nei momenti in cui Erennio De Vita (il presentatore) pronunciava il tuo nome e tu realizzavi di aver vinto? Mi sapresti descrivere quella emozione?
Posso essere sincera? Assolutamente nulla! Perché non ci ho creduto! Alla prima selezione provinciale sono andata molto tranquilla e senza aspettative. Ero appena tornata da un viaggio con i mei amici, ho deciso di partecipare il giorno prima. Non pensavo nemmeno di partecipare alle finali regionali nel caso avessi vinto una fascia. E invece, alla fine l’ho fatto.

In realtà è stato proprio lì che ho deciso davvero di partecipare a Miss Italia. Ho sempre sognato di farlo, sin da bambina, ma non mi sentivo ancora pronta. Quando ho vinto la fascia provinciale ho acquisito la consapevolezza che avrei potuto farcela, mi è venuta la voglia di andare fino in fondo e di vedere dove mi avrebbe portato questa esperienza.

La prima volta, quindi, ero felice ma ero più tranquilla. Poi, quando ho vinto la fascia “Miss Rocchetta Bellezza”, ho pensato di avercela fatta. Ma la sensazione più bella l’ho provata alla Finalissima: non mi aspettavo di vincere il titolo di Miss Campania innanzitutto perché avevo già una fascia e poi perché pensavo che avrebbero scelto una ragazza bruna e con gli occhi scuri. È stato bellissimo!

Lo rifaresti? Parteciperesti ad altri concorsi di bellezza?
Sì! Miss Italia lo rifarei! Altri concorsi di bellezza no. Penso che dopo Miss Italia non si possa retrocedere, sarebbe inutile partecipare ad altri concorsi.

Miss Italia ha cambiato in qualche modo la tua vita? Cosa è cambiato dentro di te ed intorno a te da quando hai vinto la fascia di Miss Campania?
Sì, sono cambiata io. Intorno a me sono cambiate diverse cose. Nell’ultimo periodo mi stanno arrivando tante proposte di lavoro come modella e non mi era mai successo. Sono molto più impegnata e mi sento molto più sicura e molto più forte. Miss Italia mi ha tolto un po’ di insicurezze.

Che effetto fa pensare che andrai alla finale nazionale di Miss Italia e che sei la ragazza più bella della Campania?
Bello ovviamente, è una grande responsabilità. Le altre sono tutte ragazze bellissime. Mi sembra tutto strano, non ho ancora realizzato che parteciperò anche io a quel concorso che guardavo da bambina.

La Finalissima regionale è stata celebrata il 24 settembre mentre la prefinale nazionale a fine novembre. In tutto questo tempo come ti sei preparata?
Mi sto preparando sia fisicamente che mentalmente. Sto andando in palestra tre volte a settimana, sono seguita da un personal trainer. Cerco anche di curare al meglio l’alimentazione anche se, purtroppo, sono una buona forchetta. Mentalmente sto prendendo sempre più consapevolezza di essere arrivata in finale.

Com’è il rapporto tra voi ragazze? C’è più amicizia o più competitività?
Sarei ipocrita se ti dicessi che la competitività non c’è. Però è sana. Nel senso che, ovviamente, tutte speriamo di vincere ma questo non ci impedisce di aiutarci a vicenda. Ho stretto tanta amicizia con Angela e con Zeudi. Abbiamo legato tantissimo. Siamo tutte molto cariche e pronte ad aiutarci.

Da quanto tempo lavori come modella?
Da un paio d’anni. Preferisco gli shooting alle sfilate. Di recente mi è capitato di girare uno spot pubblicitario per un profumo a Positano. Più che un lavoro da modella è stato un piccolo lavoro da attrice, mi è piaciuto tantissimo. Vorrei tanto iniziare a studiare recitazione.

Il fatto di lavorare come modella e poi di partecipare a Miss Italia ha avuto qualche effetto sulle persone intorno a te?
Da parte dei miei genitori c’è molta preoccupazione, hanno paura che io possa andare via da Napoli e trasferirmi a Milano. Lo voglio fare e lo farò, non subito forse, ma è quello il mio obiettivo.

Non ho mai subito invidia né gelosia da parte delle amiche. Ho molte conoscenze ma pochi amici veri, questi mi hanno sempre sostenuta. La mia migliore amica e sua mamma, che per me è come una seconda mamma, mi hanno sempre spronata.

Che consiglio daresti ad una ragazza che sta pensando se partecipare a Miss Italia?
Fallo! Senza pensarci! Perché è un’esperienza formativa. Vincere oppure no non cambia moltissimo ma acquisisci tanta consapevolezza di te stessa. Ti può cambiare solo in meglio.

Segui Lorena Tonacci su Instagram.