“Oltre il giardino”: Noi Voci di Donne e Comune, un esempio concreto di coesione sociale

Istituzioni, terzo settore, comunità: quando la sinergia è concreta. Il Comune di Caserta sarà partner del progetto “Oltre il Giardino”, attuato dall’associazione “Noi Voci di Donne” da realizzarsi presso Piazza Vetrano, nella frazione Falciano e della piazza della frazione di Tredici. Tale progetto prevede la partecipazione al bando promosso dall’Ufficio Interdistrettuale Esterno esecuzione Penale Esterna “U.I.E.P.E.” per la Campania per l’attuazione del trattamento rieducativo e l’inserimento sociale e lavorativo di condannati in via definitiva.

La scheda progettuale presentata dall’associazione ha precisato il sindaco Carlo Marino –  infatti prevede la partecipazione dell’Amministrazione comunale in qualità di partner attraverso l’attuazione di 2 laboratori: legalità e cittadinanza ed educazione all’ambiente. Grazie a questa intesa e al coordinamento dell’iniziativa con l’assessorato guidato da Mirella Corvino, le attività di quattro condannati a pena definitiva contribuiranno al decoro e alla pulizia di due piazzette di Tredici e, contemporaneamente, al loro reinserimento sociale e lavorativo nella comunità”.

L’intesa con Noi Voci di Donne –  ha sottolineato l’assessore Corvino –  è particolarmente significativa perché produce opportunità per chi è incorso in reati e ne sta pagando la pena. Questi condannati riacquistano cittadinanza e maggiore consapevolezza delle regole contribuendo, con il loro operato, al benessere della comunità. In tal modo, ne tornano ad essere protagonisti attivi. Le loro attività, poi, ne faranno delle figure familiari nella frazioni, aiutando tutti a rispettare i beni comuni“.