Omicron, è guarito il paziente zero casertano. L’intervista e l’appello: “Siamo stati fortunati perchè vaccinati. Fatelo tutti”

Gianfranco Importuna, il dipendente di Eni positivo alla variante Omicron del Coronavirus, cosiddetto paziente zero, è guarito. Lo ha annunciato egli stesso ieri sul suo profilo Facebook. “Signore e signori ho il piacere di informare che dopo 21 giorni abbiamo sconfitto il Covid. Grazie a tutti voi per essere stati così gentili con noi. A presto…sulla bici“.

“Abbiamo superata una dura prova” ha poi detto il manager Eni di Caserta in una intervista a Repubblica a cui racconta il decorso della malattia per lui e la sua famiglia: “Abbiamo fatto non so quanti tamponi. Ma siamo stati sereni fin dall’inizio proprio perché eravamo vaccinati e confidavamo che non saremmo finiti in ospedale.

Molti casi sono partiti senza sintomi, poi, durante il decorso della malattia si sono aggravati, quindi c’è sempre quel timore che potesse andare male soprattutto per mia suocera e mia madre. Non è accaduto e quindi voglio ribadire l’importanza della vaccinazione che è quell’ancora di salvezza a cui ti aggrappi.

Rispetto a chi ha contratto il virus due anni fa siamo stati più fortunati – spiega Importuna –  perché la scialuppa di salvataggio l’avevamo. I miei figli sono abituati alle vaccinazioni. Hanno vissuto con me in Mozambico prima del Covid. Hanno la consapevolezza che esistono malattie e che i medici hanno trovato l’antidoto. Sanno che il vaccino salva la vita”.

Adesso voglio tornare in Africa a lavorare per la mia azienda che mi è stata sempre vicina. Non riuscirei a stare in un solo posto. Per me la vita è girare il mondo, conoscere persone, vivere esperienze e arricchirsi culturalmente entrando in contatto con altri popoli e non riuscirei a rinunciarvi. Senza vaccino non saremmo stati mai tranquilli. Per cui spero che anche chi è restio vada a vaccinarsi”.

Insomma, guariti tutti, la moglie e i due figli, la madre e una badante. Resta invece ancora positiva la suocera ma sempre paucisintomatica.

La negativizzazione al Covid è emersa dal tampone effettuato nei giorni scorsi. Il professionista casertano era risultato positivo al Covid il 16 novembre scorso dopo essere tornato da un viaggio in Mozambico

Intanto in Italia è record per le prime dosi, 42mila in più in un solo giorno. Si contano 15.756 positivi al Covid e 99 vittime. Il tasso di positività nazionale scende al 2,3%. Secondo Brusaferro dell’Iss, l’epidemia di Covid-19 è in espansione nel nostro Paese: ci sono 11 sequenze di variante Omicron tra Calabria, Campania, Sardegna, Veneto e Bolzano.