Operaio 32enne muore schiacciato da un macchinario nel pastificio Ferrara

San Felice a Cancello (Caserta), Nola (Napoli) –  Ennesimo drammatico incidente sul lavoro e un’altra vita si spezza a soli 32 anni per un tragico disegno del destino. La vittima è un giovane ma esperto operaio di San Felice a Cancello, Aniello Bruno, molto conosciuto in città così come i suoi familiari. Il ragazzo era dipendente del pastificio Ferrara, a Polvica di Nola, e giovedì stava lavorando normalmente. Intorno alle 17.30, poi, la tragedia: Aniello, probabilmente nel tentativo di risolvere un problema che si era presentato, è rimasto schiacciato da un macchinario e nel giro di pochissimo tempo è deceduto. Inutile ogni tentativo di soccorrerlo sia da parte dei colleghi che da parte dei sanitari del 118.

Sull’incidente è stata aperta un’inchiesta volta a verificare se siano state rispettate tutte le norme di sicurezza e a capire quale imprevisto abbia provocato la morte del giovane operaio. Il corpo del 32enne sarà sottoposto ad esame autoptico e il pastificio resterà chiuso nella giornata di venerdì per dar modo alle autorità di continuare gli accertamenti.