È ora di scegliere da che parte stare: anche Caserta partecipa a #IoAccolgo, per dire no all’odio e all’esclusione

In occasione della Giornata mondiale del Rifugiato, domani 20 giugno alle ore 16 la Camera del lavoro di Caserta ospiterà un’assemblea con i migranti e le categorie Cgil della provincia.

Sarà l’occasione per raccogliere le criticità e le istanze dei migranti causate dal Decreto Salvini e lanciare in provincia di Caserta #IoAccolgo promossa da un ampio cartello di associazioni, sindacati, realtà del terzo settore. Tra gli obiettivi di #IoAccolgo la salvaguardia della cultura dell’accoglienza e della solidarietà oltre al contrasto agli effetti nefasti della legge 132 per poter tutelare così i diritti fondamentali dei migranti e richiedenti protezione internazionale.

Caserta è e deve rimanere Terra di Lavoro e di Accoglienza – dichiara la Segreteria della Cgil di Caserta – in una giornata simbolica come il 20 giugno vogliamo riunirci per ribadire che i diritti i diritti fondamentali delle persone, sanciti dalla Costituzione Italiana e dal diritto europeo ed internazionale, non possono essere messi in discussione. I nostri porti devono essere aperti ad accogliere i naufraghi, nessuno sia lasciato a morire in mare e cessino i trasferimenti in Libia. C’è l’urgenza di salvaguardare inoltre i posti di lavoro di migliaia di lavoratori impiegati nel sistema di accoglienza di I e II livello, che le ultime disposizioni di legge mettono a rischio, inficiando il processo stesso di accoglienza e integrazione”.

All’iniziativa della Cgil di Caserta sarà presente Jamal Qaddorah, Cgil Campania, e parteciperà il Sindaco di Caserta Carlo Marino.

 

Loading...