#OraBasta, il 24 luglio sciopero generale dei somministrati della sanità. Partenze da Caserta per Roma

Le nuove fasi cosiddette post Covid hanno effettivamente mostrato tutti i limiti contrattuali e di meritocrazia sbandierati in tempo di emergenza rispetto agli operatori sanitari.

Il mondo della sanità nell’intero Paese è in subbuglio, interinali, precari, somministrati, figure professionali che hanno garantito eccellentemente la copertura delle emergenze in ogni loro fase, non sono stati adeguatamente retribuiti, posizionati, premiati nemmeno.

Le regioni sono in grande sofferenza e con esse aziende ospedaliere e presidi sanitari in ogni provincia. In Campania e in particolare a Caserta sono note le battaglie, alcune ormai storiche sostenute dai lavoratori della sanità, dagli OSS agli infermieri.

CGIL CISL e UIL dicono #ORABASTA!!! Il 24 luglio le organizzazioni sindacali indicono una manifestazione nazionale per i somministrati della sanità, “Eroi di serie B”, esclusi dai riconoscimenti economici predisposti dalle regioni, esclusi dai premi previsti a livello decentrato, esclusi dalle quote riservate nei concorsi pubblici e quindi dai percorsi di stabilizzazione, dichiarano quindi lo sciopero generale.

I presidi principali si terranno a Roma, Milano, Bologna, Torino, Pordenone dalle ore 10 alle 13, numerosi i pullman che partiranno dalla provincia di Caserta per raggiungere il presidio centrale a Roma.