Ordine degli Infermieri di Caserta, primi in Italia ad organizzare corsi di autodifesa

070818_ Il premier Giuseppe Conte a Bologna per visitare il luogo dell'esplosione e i feriti all'Ospedale Maggiore feriti - 070818_ospedaleMaggiore_attesa - fotografo: BENVENUTI

Sarà l’Ordine Professionale degli Infermieri di Caserta, tra i primi anche a livello nazionale, ad organizzare Corsi di Formazione di Autodifesa.

Il Presidente Gennaro Mona, consapevole e sensibile al drammatico momento che stanno vivendo tutti gli operatori della Sanità, vittime di aggressioni fisiche e verbali anche negli ospedali casertani, ha voluto così, offrire ai suoi 7.000 iscritti un ulteriore strumento di autodifesa.

Una iniziativa, questa, che addirittura anticipa il Decreto attualmente in discussione al Governo in materia di tutela dei Medici, Infermieri ed Operatori Sanitari in genere.

Fu proprio S. Scotti dell’Ordine dei Medici di Napoli già nel 2016 a dichiarare che vi erano “Troppe aggressioni a medici” e che occorreva “Più formazione per il personale che lavora nell’emergenza”.

Da allora nulla si è fatto su quanto invocato da Scotti. Prova ne è che è proprio di questi giorni un’ennesima denuncia di qualche Sindacato di categoria che in materia di Corsi per Autodifesa e corsi per prevenire attacchi di rabbia dei pazienti, lo Stato risulta ancora assente.

Pertanto, il Presidente O.P.I. di Caserta, G. Mona, interprete dell’urgenza che la situazione richiede attraverso riconosciuti Professionisti delle Arti Marziali e delle Tecniche di Comunicazione, a partire da Gennaio, presso la sede dell’Ordine ha inserito nel Piano Formativo 2019-2020 anche materie di Autodifesa.

 

Loading...