“Origini”, ecco la stagione teatrale di Officina Teatro 2018-2019

San Leucio (Caserta) – Oltre 200 persone hanno preso parte domenica 30 settembre alla festa di presentazione della stagione di Officina Teatro, a due passi dal Belvedere di San Leucio. Il direttore artistico Michele Pagano ha illustrato le scelte del cartellone, racchiuse sotto il titolo Origini. «Le radici di ognuno di noi – spiega in direttore – s’incrociano in storie comuni e in luoghi condivisi. Ma nella scelta di questo tema c’è anche l’omaggio a questo luogo magnifico che ci accoglie, il territorio di San Leucio, dove a fine Settecento si produceva la seta che rivestiva i troni e le regali sale europee e la comunità dei lavoratori sperimentò la celebre avanguardia “utopica” di Ferdinandopoli».

Venti spettacoli tracciano un percorso che unisce le drammaturgie classiche alla sensibilità contemporanea. Quasi tutti i lavori in cartellone saranno rappresentati in prima regionale. La stagione parte il 13 ottobre con Faustbuch della compagnia ligure degli Scarti ed arriva a fine aprile; fra gli spettacoli anche un progetto di Michele Pagano sul sogno, in cui gli spettatori saranno accolti ciascuno in un proprio letto, per “sognare”, risvegliarsi e poi fare colazione tutti assieme.

Michele Pagano, direttore artistico di Officina Teatro

Accanto agli spettacoli sono previste quest’anno alcune sezioni speciali per rafforzare la funzione sociale e multiculturale degli spazi di Officina. In primo luogo la rassegna Vivo, curata da Gennaro Vitrone, che proporrà quattro appuntamenti con la canzone d’autore, con l’esibizione di cantanti e musicisti campani. Un’ora prima di ogni spettacolo il pubblico sarà invitato alle Attese, spazio di performance e d’arte aperto a tutti; dopo lo spettacolo ci sarà invece il Contorno, un piccolo convivio per scambiare sensazioni e idee sui lavori appena visti, intorno a una tavola coi cibi e i vini offerti da alcuni ristoranti della zona (La Vignarella, Vignaré, Setapp, Ristorante Belvedere, Ristorante Leucio); e infine Offlab, uno spazio dedicato agli allievi della scuola di teatro di Officina per avviare da un lato la dimensione professionale dell’esperienza formativa e dall’altro per aprire le porte del teatro a un’idea partecipata di creazione.

«Officina Teatro è uno spazio collettivo – ha aggiunto ancora Pagano – che trova la sua piena realizzazione nello scambio di pensieri, fantasie ed emozioni». Per rimanere sempre aggiornati sulle attività di Officina Teatro consultare anche il sito officinateatro.com

 

    Ecco il cartellone 2018-2019:

  • 13| 14 Ottobre: Faustbuch | Produzione Gli Scarti | drammaturgia e regia di Enrico Casale
  • 26|27|28 Ottobre: Il miracolo |Produzione Officinateatro (sezione ‘in replica’) | drammaturgia e regia di Michele Pagano
  • 3|4 Novembre: Crescendo (Growth) | Produzione Pierfrancesco Pisani | di Luke Norris, regia di Silvio Peroni
  • 10|11 Novembre: Le ore dorate | Produzione Officinateatro (sezione ‘in replica’) | drammaturgia e regia di Michele Pagano
  • 23|24|25 Novembre: Happy.new.here. ispirato alla Trilogia di Belgrado | Produzione della compagnia NAPS di Officinateatro con la regia di Vicoquartomazzini | drammaturgia e regia di Gabriele Paolocà
  • 1 | 2 Dicembre: Soste | Produzione Officinateatro (sezione ‘out-off’) | drammaturgia e regia di Michele Pagano
  • 21|22|23|25|26|27|28|29|30 Dicembre – 3|4|5|6 Gennaio Pinocchio rewind | Produzione Officinateatro  | drammaturgia e regia di Michele Pagano
  • 19|20 Gennaio: Sabbia | Produzione Officinateatro (sezione ‘in replica’) | drammaturgia e regia di Michele Pagano
  • 26|27 Gennaio: Schianto | Produzione Oyes | drammaturgia e regia di Stefano Cordella
  • 2|3 Febbraio:  Trainspotting | Produzione Tieffe Teatro Milano | drammaturgia di Irvine Welsh, traduzione di Emanuele Aldrovandi, regia di Sandro Mabellini
  • 16|17 Febbraio: ‘O pesce palla | Produzione Garbuggino Ventriglia | drammaturgia e regia di Silvia Garbuggino e Gaetano Ventriglia
  • 23|24 Febbraio: Nella fossa | Produzione Punta Corsara | drammaturgia e regia di Gianni Vastarella
  • 15|16 Marzo: Il Misantropo di Molière | Produzione Il Mulino di Amleto | drammaturgia e regia di Marco Lorenzi
  • 22|23 Marzo: Sogno lucido | Produzione Officinateatro (sezione ‘out-off’) | drammaturgia e regia di Michele Pagano
  • 30|31 Marzo: L’ospite | Produzione Pupi e Fresedde | Centro Nazionale di Produzione Teatrale Firenze – Uthopia | drammaturgia di Oscar De Summa, regia di Ciro Masella
  • 13|14 Aprile: La ragione degli altri | Produzione Alchemico Tre | drammaturgia di Riccardo Spagnulo, regia di Michele Di Giacomo
  • 22|23 Aprile: Le ore di troppo | Produzione Officinateatro (sezione ‘out-off’) | drammaturgia e regia di Michele Pagano