Ospedale di San Felice a Cancello, ripristinati i ricoveri di lungodegenza e riabilitazione cardiologica

Finalmente un esito positivo per la lunga vicenda dell’Ospedale Ave Gratia Plena di San Felice a Cancello. A partire da questo gennaio 2022 infatti era iniziata una lunga battaglia anche dei cittadini e dell’opinione pubblica contro la revoca della sospensione dei reparti di Cardiologia e Lungodegenza del presidio ospedaliero. 

Poi una petizione per il potenziamento del PSAUT (Postazione Fissa di Primo Soccorso Territoriale) lanciata dal Sindaco di Arienzo Giuseppe Guida, e rivolta al Direttore Generale Ferdinando Russo e al Prefetto di Caserta.

Ancora una raccolta firme che aveva superato le migliaia di sottoscrizioni, poi una manifestazione con l’intero territorio, le istituzioni della Valle di Suessola e i primi cittadini dei comuni di San Felice, Cervino e Santa Maria a Vico.

Infine le telecamere della Rai per seguire da vicino le sorti del presidio ospedaliero che serve un territorio vastissimo con eccellenze mediche anche di un certo rilievo.

La CISL FP Caserta ha da sempre chiesto all’Asl di Caserta ed all’Azienda ospedaliera di Caserta di potenziare i posti letti in tutta la provincia già sottostimati dal piano ospedaliero regionale.

A partire dal presidio di San Felice a Cancello che è un ospedale che affronta problematiche sanitarie in un vastissimo territorio a confine con i comuni del beneventano – precisano Franco Della Rocca e Nicola Cristiani, Segretario Generale CISL FP Caserta e Segretario provinciale con delega alla sanità –  Apprendiamo la decisione del direttore generale Ferdinando Russo di ripristinare alcune attività sanitarie e attendiamo il potenziamento di altre U.O. come “l’hospice” ed di altre U.o. ancora carenti che apporterà una piena valorizzazione del presidio di San Felice”.

E finalmente dunque la buona notizia che arriva direttamente dalla Regione Campania.

“Sono stati riattivati i ricoveri di lungodegenza e di riabilitazione cardiologica presso l’ospedale di San Felice a Cancello”
, fa sapere Vincenzo Santangelo, consigliere regionale del Gruppo Italia Viva al consiglio regionale della Campania.

Il direttore generale dell’Asl Ferdinando Russo – precisa Santangelo – ha firmato la delibera con la quale ha ripristinato i reparti stante la progressiva diminuzione dei casi Covid al termine di un lungo e un proficuo colloquio che abbiamo avuto sulle problematiche della sanità del nostro territorio.

Un impegno mantenuto che dimostra la volontà del manager di puntare ancora sull’ospedale di San Felice a Cancello nella riorganizzazione della rete ospedaliera di Terra di Lavoro, una buona notizia per tutto il nostro territorio“.