Ospedale “San Rocco”, la Boston Tapes dona un cardiotocografo per il monitoraggio fetale avanzato

La Boston Tapes, società appartenente al gruppo multinazionale francese Chargeurs,
leader mondiale nella progettazione e produzione di soluzioni autoadesive per la
protezione delle superfici, macchine speciali e nastri adesivi tecnici, ha donato al reparto di
Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale San Rocco di Sessa Aurunca (Caserta)
un’attrezzatura medica per il monitoraggio fetale.

In questo modo, l’azienda conferma la volontà di svolgere attività dal forte carattere sociale, al fine di sostenere in maniera concreta le iniziative realizzate all’interno della comunità in cui opera.

Lo strumento donato dalla Boston Tapes, che ha sede proprio nel comune di Sessa
Aurunca, è un cardiotocografo Huntleigh/Sonicaid modello TEAM3A Anteparto –
Gemellare completo di TEAM3-OPT-ANA, opzione analisi ANALISI CARE anteparto per
Team3 di ultima generazione, utilizzato per il monitoraggio fetale avanzato, che consente
di visualizzare in maniera chiara e precisa lo stato del feto e della madre.

La disponibilità di tale attrezzatura potrà consentire all’ospedale di effettuare attività di
monitoraggio ed analisi in aree specificamente delimitate, evitando in tal modo l’ingresso
delle pazienti nei locali operativi dell’ospedale e dunque minimizzando la loro esposizione
al rischio di contagio da Covid-19.

A consegnare il cardiotocografo alla Direzione Sanitaria dell’ospedale “San Rocco” di
Sessa Aurunca, è stato il Managing Director Emea Chargeurs Protective Films e
Presidente CDA della Boston Tapes S.p.A., Cristiano Paduano, il quale ha spiegato che
“la responsabilità sociale rappresenta una priorità strategica per il nostro gruppo
(Chargeurs).

Nell’esercizio della nostra attività imprenditoriale – ha aggiunto – assume
particolare importanza la possibilità di contribuire in modo concreto al benessere della
società e delle comunità in cui operiamo, con un focus costante verso scelte di business
orientate ad obiettivi di sostenibilità e più in generale alla creazione di valore condiviso.
Numerose sono le iniziative di solidarietà da noi promosse e realizzate in ambito
internazionale che ci rendono ancor più fieri ed orgogliosi di ciò che quotidianamente
facciamo.

La donazione del cardiotocografo all’Ospedale di Sessa Aurunca ne è un
concreto esempio, consentendoci di fornire un valido e tangibile supporto
all’organizzazione sanitaria locale per poter effettuare l’attività di monitoraggio fetale
minimizzando il rischio di contagio Covid-19 delle pazienti. Siamo molto fieri di poter
essere utili alla comunità”.

“La donazione della nostra associata “Boston Tapes” è un chiaro segnale, un’ulteriore
conferma – ha dichiarato il Presidente di Confindustria Caserta, Beniamino Schiavone –
dell’importanza del tessuto industriale di questa provincia. Compito delle imprese, infatti,
non è solo creare lavoro, ma anche contribuire al benessere del territorio in cui svolgono la
propria attività.

In un momento come questo, e lo dico da medico prima ancora che da
Presidente di Confindustria Caserta, supportare l’operato delle strutture sanitarie è un
gesto particolarmente apprezzato, che denota sensibilità e attenzione per la provincia di
Caserta”.