Coronavirus, i parenti dei detenuti a Poggioreale in rivolta (guarda il video)

Rivolta carcere di Poggioreale

Nel primo pomeriggio i detenuti di Poggioreale, protestando per le misure di prevenzione per il Covid-19, si sono barricati nell’istituto. Due agenti sono rimasti lievemente feriti nelle fasi più concitate, prima che il personale del carcere – una ventina tra poliziotti e sanitari – fosse fatta uscire. Sul posto è arrivato anche il prefetto, assieme alle forze di polizia che si sono schierate di fronte alla struttura da cui è stato visto uscire del fumo, probabilmente a causa di un incendio di materassi.

Sono giorni che nei vari istituti penitenziari d’Italia la tensione è ai massimi storici. Mentre i detenuti si ammutinano, lamentandosi della sospensione dei colloqui periodici, al di fuori della casa circondariale di Poggioreale mogli, sorelle, madri e figlie dei detenuti manifestano anch’esse  il proprio dissenso e chiedono la liberazione dei congiunti attraverso l’applicazione del provvedimento d’indulto.