E’ partito il Piedibus nel quartiere Acquaviva, inaugurazione con l’assessore Battarra e il vicesindaco Casale

SANCARLO50-700
ENJOY1
delpicar-t-toc
previous arrow
next arrow

Dopo lunga preparazione è arrivato il primo giorno di Piedibus. Martedì 6 dicembre alla presenza del consigliere Raffaele Giovine – che ha già sperimentato lo scorso anno l’essere autista, rinnovando l’impegno – e a quella del vice Sindaco Emiliano Casale e dell’Assessore alla Cultura Enzo Battarra è finalmente ripartito il progetto del Piedibus Caserta.

Il progetto riparte nel quartiere Acquaviva con tre linee attive, oltre 20 volontari e più di 30 iscritti. E già i bambini hanno consegnato le multe morali sulle auto parcheggiate in doppia fila e sulle strisce pedonali.

MORRA-SMART
simplyweb2023
previous arrow
next arrow

Abbiamo ricevuto una bellissima accoglienza nel cortile del Terzo Circolo di via Montale – raccontano i volontari –  tappezzato di disegni e di cartelli di benvenuto. Proprio in questa scuola nel 2009 è partito la prima linea #piedibus di #Caserta. Quest’anno si allarga la rete di associazioni coinvolte e sulle linee ci saranno ache gli accompagnamenti musicali, ma vi racconteremo di più nelle prossime settimane”.

“Grazie all’impegno della Preside per il supporto a questo progetto, al consigliere Raffaele Giovine, al vice Sindaco Emiliano Casale e all’Assessore alla Cultura Enzo Battarra per essere stati presenti all’inaugurazione. Questa è la città che ci piace, sostenibile ecologica e inclusiva”!

I benefici del Piedibus

– Contribuisce a ridurre traffico e inquinamento
– Favorisce socializzazione, attività motoria e inclusione sociale
– Migliora i percorsi pedonali: bambini e accompagnatori segnalano al Comune e alla Polizia Municipale, tramite un dossier fotografico, i punti in cui è necessaria la manutenzione dei percorsi
– Ora più che mai il Piedibus è utile anche per contrastare il diffondersi del virus: riduce gli assembramenti dei genitori fuori le scuole, permette ai bambini di arrivare in sicurezza mantenendo la distanza interpersonale di 1 metro

ll ruolo dell’autista Piedibus consiste nell’accompagnare a piedi i bambini nel tragitto casa–scuola e scuola-casa. Lungo il percorso ci sono le fermate presso le quali i bambini aspettano l’autista.

Essere un autista Piedibus è bello e semplice: in base alle esigenze il volontario può decidere se fare il turno all’andata (dalle 7.40 circa) o al ritorno (alle 13 o alle 14 circa), sulla linea che si preferisce. Un singolo accompagnamento impiega solo 20 minuti del proprio tempo.

info: 3456110148

www.piedibuscaserta.it