Passo avanti nel Gemellaggio tra Santa Maria Capua Vetere e la città spagnola di Murcia

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Venrdi 10 novembre nel corso di una videoconferenza, le Città di Santa Maria Capua Vetere e Murcia si sono “incontrate” per consolidare quello straordinario percorso del gemellaggio, avviato concretamente ad inizio settembre.

All’incontro erano presenti il Sindaco Mirra, l’Assessore alla Cultura Ferriero, la Dirigente dott.ssa Giustino, il responsabile dello staff alle iniziative culturali Oliviero e l’Ufficio Cultura con la dott.ssa Luisi e il dott. Gaglione, affiancati dalla dott.ssa Garofalo nelle vesti di traduttrice.

glp-auto-336x280
lisandro

Il Comune di Murcia era presente, oltre che con il Sindaco Balletta, anche con i rappresentanti del Comitato per il Gemellaggio della città spagnola.

La volontà unanime è quella di arrivare alla formalizzazione del Gemellaggio nel 2024, in occasione dei 325 anni dell’arrivo a Murcia del sammaritano Nicola Salzillo, il cui eccezionale patrimonio artistico è alla base di quel forte legame culturale che unisce le Città di Murcia e Santa Maria Capua Vetere.

Negli ultimi anni, i contatti tra le due comunità sono stati ravvivati grazie all’impegno costante dell’artista Zacarìas Cerezo Ortìz, insignito del titolo di “Cittadino onorario” di Santa Maria Capua Vetere nel 2022.

“E’ un’ulteriore tappa verso il riconoscimento ufficiale dell’eccezionale amicizia che da tempo lega le nostre comunità – hanno dichiarato il Sindaco Mirra e l’Assessore Ferriero – alimentato da un costante e proficuo scambio culturale e che, presto, diventerà ufficiale attraverso un Gemellaggio che avrà finalità culturali, educative, economiche e sociali; in quest’ottica abbiamo voluto coinvolgere anche la comunità cittadina che potrà diventare parte attiva del Comitato per il Gemellaggio”.

A tal proposito, è possibile rispondere alla manifestazione di interesse – aperta a tutti e pubblicata sull’Albo Pretorio del Comune – fino al 15 novembre 2023.