Phil Collins trattenuto per un’ora in cella dalla polizia di Rio de Janeiro: era privo del visto di lavoro

Ha rischiato di dover annullare il suo tour brasiliano l’ex batterista (e dal 1975 cantante) dei Genesis Phil Collins. L’artista londinese infatti è stato arrestato e trattenuto dalla polizia brasiliana all’aeroporto di Rio de Janeiro, dove era atterrato in vista dei tre concerti che dovrà tenere nei prossimi giorni.

Il motivo dell’arresto temporaneo del musicista è legato al fatto che Collins non aveva con sé il regolare visto di lavoro. Il 67enne è rimasto per un’ora circa nella cella della polizia federale prima di essere rilasciato. Giovedì quindi potrà esibirsi nella prima data del suo mini-tour allo stadio Maracana. Nei giorni successivi è atteso a San Paolo e a Porto Alegre.

Fonte: Corriere della Sera