Pianificate in Prefettura a Caserta le misure di sicurezza per le festività pasquali

Pianificate in prefettura a Caserta le misure di sicurezza per le festività pasquali
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Intensificati i dispositivi di controllo e decisi servizi di vigilanza nelle località balneari e nei centri urbani

Il prefetto di Caserta, Giuseppe Castaldo, ha presieduto una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per pianificare i servizi di vigilanza e controllo del territorio in prossimità delle festività pasquali, che richiameranno consistenti flussi di visitatori alla “Reggia” di Caserta e nelle località a maggiore vocazione turistica del litorale domitio.

Nel corso dell’incontro – al quale hanno partecipato il presidente della Provincia, Giorgio Magliocca, il vice sindaco di Caserta, Emiliano Casale, la direttrice della Reggia di Caserta Tiziana Maffei, e i vertici provinciali delle Forze di polizia – il titolare della prefettura ha disposto l’intensificazione dei dispositivi di controllo da parte delle Forze dell’ordine, con il concorso delle Polizie municipali, in particolare nei giorni di Pasqua, lunedì in albis e giovedì 4 aprile, in cui si prevede una grande affluenza al “Parco della Reggia”, dove, quest’anno per la prima volta, oltre al museo sarà aperto anche il Giardino Inglese.

glp-auto-336x280
lisandro

Servizi di vigilanza mirati, dinamici e flessibili saranno effettuati anche nelle località balneari e nei centri urbani di maggiori dimensioni, dove solitamente si registrano grandi presenze, soprattutto dei più giovani, per prevenire il fenomeno della movida.

Nell’ambito dei controlli, finalizzati ad assicurare anche il rispetto del decoro urbano, sono state previste verifiche di tipo amministrativo agli esercizi pubblici e ai luoghi in cui si svolgono attività di intrattenimento e di pubblico spettacolo, in particolar modo per garantire il rispetto delle disposizioni sul consumo e sul divieto di vendita ai minorenni di bevande alcoliche.

Particolare attenzione, nell’attuale contesto internazionale, sarà inoltre dedicata agli obiettivi sensibili individuati nel piano coordinato di controllo del territorio, in attuazione delle recenti indicazioni del ministero dell’Interno, con il supporto dei militari del contingente di “Strade sicure”.

A un tavolo tecnico, affidato al questore di Caserta, Andrea Grassi, spetterà il compito di individuare le modalità di attuazione dei controlli sotto il profilo tecnico-operativo.

Pianificazione dei controlli stradali per gestire l’aumento del traffico veicolare

La pianificazione dei controlli stradali è una delle principali sfide per gestire l’aumento del traffico veicolare durante le festività pasquali. Le autorità competenti stanno adottando misure preventive per garantire la sicurezza stradale e prevenire incidenti. Saranno intensificati i controlli sul rispetto del codice della strada, con particolare attenzione a velocità e sorpassi pericolosi.

Saranno inoltre potenziati i dispositivi di controllo dell’alcol e dei farmaci che possono influire sulla guida. Le forze dell’ordine saranno presenti lungo le principali arterie stradali, sia urbane che extraurbane, al fine di monitorare il flusso del traffico e intervenire tempestivamente in caso di necessità. Inoltre, verranno organizzati punti di blocco per verificare documenti di guida e assicurazione dei veicoli. Queste misure mirano a garantire un viaggio sicuro per tutti coloro che si spostano durante le festività pasquali, riducendo al minimo i rischi legati all’aumento del traffico veicolare.

Alla luce dell’intensificazione dei dispositivi di controllo e dei servizi di vigilanza per le festività pasquali, emerge chiaramente l’importanza attribuita alla sicurezza pubblica e al rispetto delle norme.

La riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal Prefetto di Caserta, rappresenta un segnale tangibile dell’impegno delle autorità nel garantire un clima sereno e tranquillo durante le festività. I servizi di vigilanza e controllo nel territorio delle località turistiche, così come le misure di prevenzione per la movida nelle località balneari e centri urbani, testimoniano la volontà di tutelare non solo i cittadini, ma anche i turisti che scelgono di trascorrere le vacanze in questi luoghi.

Tuttavia, è fondamentale riflettere su come queste misure possano essere implementate in modo efficace ed equilibrato, al fine di garantire la sicurezza senza limitare eccessivamente le libertà individuali. È un equilibrio delicato da trovare, ma che rappresenta una sfida necessaria per le autorità competenti.

https://www.interno.gov.it/it/