Jae Hong Park ha inaugurato i Concerti di Primavera dell’associaz. “Anna Jervolino”

Jae Hong Park
Jae Hong Park
SANCARLO50-700
glp-auto-700x150
previous arrow
next arrow

Ieri sera, nella Sala Liani del Museo Campano di Capua, Per il ciclo “Pianofestival”, ha avuto luogo un emozionante e travolgente concerto del pianista sudcoreano Jae Hong Park, vincitore del Premio Busoni 2021, nato a Seoul e pianista precoce dal primo concerto tenuto a nove anni.

Organizzato da “Gli Amici della Musica” a cura del maestro Nino Cascio, i “Concerti di Primavera” aprono il sipario con un eccellente pianista ventitreenne, talento internazionale e vincitore di numerosi premi e riconoscimenti in tutto il mondo.

lapagliara
LORETOBAN1
previous arrow
next arrow

La rassegna è sostenuta dal MiC – Direzione Generale Spettacolo e dalla regione Campania e si avvale della collaborazione della Direzione Regionale Musei e del Museo Campano di Capua della Provincia di Caserta

Jae Hong Park è celebrato per il suo accattivante virtuosismo e la sua straordinaria presenza scenica: straordinario il dosaggio delle sonorità, il virtuosismo e la cantabilità della mano sinistra.

Oltre al Premio Busoni, Park è vincitore del Gina Bachauer Youth International Piano Competition e del Cleveland Youth International Piano Competition, vincitore del Premio Arthur Rubinstein International Piano Masters Competition, del Concorso Internazionale di Ettlingen, del Hilton Head International Piano Competition e molti altri.

Jae Hong ha debuttato a livello internazionale all’età di 15 anni a Buenos Aires, in Argentina e subito dopo ha debuttato alla Frick Collection di New York, nonché ad Amsterdam e ad Utrecht in Olanda. Si è esibito in recital in molti paesi, tra cui Italia, Polonia, Spagna, Romania, Lussemburgo e Stati Uniti; come solista si è esibito con la Israel Philharmonic Orchestra, Jerusalem Camerata, Utah Symphony Orchestra, Seoul Philharmonic Orchestra e ha lavorato con importanti direttori come Tung-Chieh Chuang, James Feddeck, Massimo Zanetti, Omer Meir Wellber, Avner Biron, Arvo Volmer e molti altri.

I prossimi impegni di Jae Hong Park prevedono recital e concerti in Italia e all’estero, come solista e in orchestra. Il giovane pianista ha pubblicato il suo primo CD-Recording con Universal Music nel febbraio 2022: l’album include la Sonata Hammerklavier di L. v. Beethoven e le 10 Variationen über ein Präludium von Chopin di Ferruccio Busoni.

Il concerto

Il programma del concerto al Museo Campano si è articolato in due tempi: i 24 Preludi di Alexander Skrjabin e la Sonata n.1 di Sergej Rachmaninov.

L’esecuzione, accompagnata da un’ottima acustica in sala, è stata un crescendo di emozioni e di sensazioni sonore da gustare nota per nota: uno Skriabin dolce, tumultuoso, riflessivo, prorompente ed introspettivo hanno guidato l’ascoltatore al recupero dei ricordi, dei colori e delle atmosfere recondite (presenti in ciascuno di noi) attraverso le dita veloci, precise ed incisive di Jan Hong.

Ventiquattro quadri di colorate sonorità tutte legate da un unico filo conduttore: l’alternarsi della cantabilità dalla mano destra alla mano sinistra, le ottave che anticipano e seguono gli arpeggi e la linea melodica che non smette mai di esprimersi.

A seguire un Rachmaninov impetuoso, dolce e marziale al tempo stesso, vario nella struttura ritmica ed in quella melodica, di difficilissima esecuzione ed interpretazione, un tappeto sonoro articolato e complesso, tecnicamente impegnativo e giocato molto sui respiri melodici, le chiusure appoggiate e, a tratti, con fortissimi accordi e note ribattute come onde travolgenti che si acquietano, poi, dopo la tempesta.

Per un ascoltatore neofita, insomma, un’esperienza unica e quasi fisica, da portare con sé: la musica può avere, infatti, la capacità di cambiare la nostra prospettiva uditiva e visiva con momenti come questi e guidarci in un mondo fantastico da scoprire.

Prossimi concerti in programma

Sabato 18 marzo 19.30
Capua Museo Campano
popular & jazz
Zamuner&Zamuner duo
Emilia Zamuner voce
Paolo Zamuner pianoforte
…da Napoli a New Orleans

Martedì 04 aprile 19.30
Capua Museo Campano
Pianofestival
Enrico Pace pianoforte
Beethoven, Brahms, Schumann

Sabato 15 aprile 19.30
Capua Museo Campano
Musica da Camera
Quartetto Goldberg

Jingzhi Zhang&Giacomo Lucato violino
Matilde Simionato viola
Martino Simionato violoncello
con Olaf John Laneri pianoforte
Brahms, Schubert,Beethoven