Picco di vendite per l’acido ialuronico: tutti i suoi possibili utilizzi in ambito medico

Picco di vendite per l’acido ialuronico, tutti i suoi possibili utilizzi in ambito medico

Considerato l’anti-age per eccellenza, l’acido ialuronico ha registrato negli ultimi anni un autentico boom di vendite. E se dal 2016 il tasso di crescita di questo prodotto è stato del 12,4%, tutti gli articoli per la cura della persona contenenti questo ingrediente, hanno registrato un aumento degli acquisti del 18,7%.

Tutti gli utilizzi dell’acido ialuronico

Miracolosa proprio perché è direttamente prodotta dall’organismo, questa sostanza viene utilizzata a livello medico per la cura dell’artrosi, per migliorare il tono delle articolazioni e nel trattamento dei dolori articolari, negli interventi chirurgici all’occhio (come quello alla cataratta) e risulta efficace anche nel risolvere il problema delle afte. Non solo, perché in ambito estetico trova il suo impiego principale grazie alla sua capacità di combattere l’invecchiamento cutaneo. I prodotti cosmetici contenenti acido ialuronico o i sieri per le infiltrazioni localizzate possono infatti ridurre la comparsa delle rughe d’espressione per circa un anno.

I suoi benefici a livello cutaneo sono spiegati dettagliatamente anche da Eucerin nell’approfondimento dedicato all’acido ialuronico, dal quale si possono comprendere nello specifico tutte le proprietà di questa magica sostanza. Proprio per questo il settore della bellezza oggi abbonda di sieri e creme di ogni tipo a base di acido ialuronico per la cura della persona. Inoltre, essendo una sostanza già presente nel tessuto connettivo della cute, nella cartilagine, nei tendini delle articolazioni e nel corpo vitreo del bulbo oculare, si dimostra tendenzialmente sicura sia se assunta per via orale, sia quando applicata direttamente sulla pelle. Un discorso a parte va fatto invece per le iniezioni, che devono essere sempre e comunque eseguite da mani esperte.

Curare le articolazioni con le infiltrazioni di acido ialuronico

Tra i tanti benefici dell’acido ialuronico, un approfondimento a parte lo merita il suo impego nella cura delle articolazioni, dove viene considerato un vero progresso medico. Presente naturalmente in molte parti del corpo, questa sostanza la si trova anche nel liquido sinoviale. Quest’ultimo, posto tra le cavità delle articolazioni, ha il compito di evitare che le ossa vengano a contatto tra loro durante il movimento, provvedendo ad attutire tutti i colpi che arrivano alle stesse. L’acido ialuronico è quindi utile nel contrastare i danni articolari e la formazione di infiammazioni.

Quando però viene a mancare per svariate patologie o a seguito dell’età, si può provvedere con una serie di iniezioni che vadano a ricostituirlo, assicurando nuovamente il corretto funzionamento articolare e attuando un procedimento conservativo che scongiuri tutte quelle malattie che danno vita a un processo infiammatorio o degenerativo. C’è da specificare che non costituisce un trattamento per la cura di una eventuale patologia, in quanto solo la chirurgia permette una completa risoluzione del problema. Ma in pazienti con età inferiore a 65 anni, funge da terapia conservativa evitando interventi più invasivi.