Il Piedibus cerca fondi per abbattere le barriere architettoniche. Compra la maglietta della “matrioska”

Eccoli i veri protagonisti del piedibus, i bambini. Il piedibus esiste per loro.
Protagonisti che hanno scelto d’indossare le maglie piedibus con la ormai famosa matrioska di Fiorella Pontillo, l’artista e illustratrice casertana che da tempo presta tempo ed opere all’attivismo cittadino. La matrioska icona simbolica del contenitore umano delle civiltà, della multietnicità.

Perchè il piedibus di Caserta è modello virtuoso di sostenibilità ambientale, socializzazione, comunicazione, integrazione, educazione stradale, è un percorso che ha bisogno di tutti i suoi autisti, dei beneficiari del progetto Sprar che ogni giorno accompagnano i piccoli nel tragitto casa-scuola e viceversa.

Il piedibus nasce nel ’73 come contrasto all’obesità infantile, qui a Caserta è una forza che dev’essere sostenuta!

Acquistando una maglietta piedibus, disponibile nella sezione fb shop, link shorturl.at/bJ038, si potrà contribuire a una raccolta fondi speciale:

Con la rete Caserta solidale e dopo la grande diffusione che ha avuto l’appello ad aprire gli spazi verdi garantendone l’accesso alle persone con disabilità, si è deciso di creare un fondo per abbattere le barriere architettoniche ancora presenti in tanti giardini della città.

Per info e acquisti scrivete in privato sulla pagina facebook Piedibus Caserta, si effettuano spedizioni anche fuori Caserta.

Foto del tris papà Piedibus Giorgio D’Auria