Piedimonte Matese, aveva un pugnale di 35cm per uccidere l’ex fidanzata, fermato in tempo dai Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Piedimonte Matese (CE), in quel centro, hanno proceduto all’arresto di un pregiudicato trentenne del luogo, resosi responsabile di atti persecutori ai danni della sua ex fidanzata.

L’indagine, avviata a seguito della denuncia presentata dalla vittima, sottoposta a continui abusi e soprusi soprattutto di natura psicologica da parte del fidanzato, ossessionato dalla gelosia.

Lo stalker non pago del condizionamento a cui aveva sottoposto la vittima, nell’intento criminoso di commettere una “strage” preventivamente annunciata telefonicamente alla vittima, si è armato di un pugnale delle dimensioni di circa 35 cm., dirigendosi verso l’abitazione della stessa.

Il tempestivo intervento dei militari dell’Arma ha consentito di bloccare l’uomo e di disarmarlo.

Il pugnale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

L’uomo è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Loading...