Piena, blu, super e (non per noi) rossa: così sarà la Luna del 31 gennaio

La Luna che apparirà nel cielo l’ultima sera di gennaio offrirà uno spettacolo da non perdere. A contribuire a questo singolare fenomeno saranno diverse ragioni e coincidenze, che ora illustreremo.

Per farsi un’idea basta dire che la Luna che vedremo sarà nello stesso momento piena, super e blu. E se non bastasse è prevista un’eclissi lunare completa che tingerà il satellite terrestre anche di un altro colore, il rosso. Purtroppo però l’eclissi, chiamata “blood moon” per il colore rosso che assume la Luna,  non sarà osservabile dall’Italia ma solo dall’Oceania e dall’Asia.

Il più comune tra i fenomeni che avverranno la sera del 31 gennaio è certamente il plenilunio, che si verifica in media una volta ogni 29 giorni quando la Luna si trova in posizione opposta al Sole e risulta interamente visibile dalla Terra.

L’espressione “blue moon” o luna blu coincide invece con un evento straordinario che però non avrà effetti diretti sull’aspetto del satellite: si usa infatti quando nello stesso mese si ha per due volte la Luna piena. Ed è proprio ciò che accade a gennaio, perché dopo la Luna piena del giorno di Capodanno ce ne sarà un’altra il 31: una coincidenza che si verifica molto raramente.

Quarto ed ultimo aggettivo da attribuire alla “speciale” Luna di domani è super: il satellite terrestre apparirà infatti molto più grande e luminoso del normale (secondo la Nasa fino al 14% più grande e fino al 30% più luminoso) perché, oltre ad essere piena, la Luna si troverà in una posizione prossima al perigeo, ovvero il punto in cui percorrendo la sua orbita geocentrica si avvicina maggiormente alla Terra.

Fonte:Agi