Pineta di Casertavecchia: approvato in giunta il progetto di fattibilità tecnico economica per il consolidamento della macchia mediterranea

Pineta di Casertavecchia: approvato in giunta il progetto di fattibilità tecnico economica per il consolidamento della macchia mediterranea
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Una volta che il progetto di valorizzazione e consolidamento della macchia mediterranea all’interno della Pineta di Casertavecchia è stato approvato, la Giunta Comunale ha avviato una serie di azioni per realizzarlo.

Questo progetto, finanziato con 330mila euro dal Ministero della Transizione Ecologica, si inserisce nel contesto delle direttive europee per l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Le tre principali azioni previste sono la conservazione del piano arboreo esistente, la rimozione delle ceppaie arboree morte accumulate nel corso degli anni e la messa a dimora di nuove essenze arboree. Per quanto riguarda la conservazione, si prevede di proteggere 114 piante di Pinus halepensis e 6 Quercus ilex. La rimozione delle ceppaie arboree morte permetterà di ripulire l’area e rendere la pineta più sicura. Infine, saranno piantate 67 nuove piante di Quercus ilex per rinnovare e arricchire la vegetazione presente.

glp-auto-336x280
lisandro

Il progetto prevede anche interventi per valorizzare e rifare i percorsi esistenti all’interno della Pineta, al fine di favorire la fruibilità del sito e la permeabilità del suolo. Saranno utilizzati materiali e tecniche costruttive sostenibili che promuovono la rigenerazione urbana. In particolare, verranno effettuati interventi su un muretto che delimita la strada carrabile chiamata “Via della Pineta” e sul percorso pedonale interno.

Ma non è tutto: questa opportunità sarà anche sfruttata per dotare la città di un sistema di rilevamento dei dati climatici. Saranno installate tre centraline elettroniche multi-sensore per misurare dati climatici in zone omogenee con caratteristiche geomorfologiche simili. Questi dati saranno inseriti in sistemi di valutazione climatica predittiva, consentendo così di ipotizzare scenari futuri. Le centraline saranno connesse tramite internet e forniranno dati in tempo reale al geo database.

Il Sindaco di Caserta, Carlo Marino, ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa che mira a riqualificare e valorizzare il Borgo medievale di Casertavecchia, un’area turistica molto interessante per il territorio. L’Assessore alla Rigenerazione Urbana della Città e dei Borghi Collinari, Domenico Maietta, ha aggiunto che questo progetto contribuirà alla creazione di un grande parco che diventerà un punto attrattivo turistico all’interno del complesso monumentale nazionale del Borgo medievale di Casertavecchia.

L’Assessore ai Lavori Pubblici, Massimiliano Marzo, ha sottolineato l’attenzione speciale dedicata a questa borgata della città. Il progetto di riqualificazione e valorizzazione rappresenta un importante passo avanti nel programma complessivo di rigenerazione urbana che coinvolge tutto il territorio di Caserta.

Con queste azioni, la Giunta Comunale si impegna a preservare l’ambiente naturale, valorizzare il patrimonio culturale e promuovere lo sviluppo sostenibile della città.