Piovono lingotti d’oro in Russia, aereo perde circa un terzo del prezioso carico

Piovono lingotti d’oro nel cielo della Russia. Sembra incredibile ma è quello che è successo nei pressi dell’aeroporto di Yakutsk, in Siberia, da dove era appena decollato un aereo cargo An-12. Il velivolo trasportava circa 9 tonnellate d’oro, ma un terzo del preziosissimo carico è andato perso cadendo nel vuoto: a causare l’inconveniente un portellone che si è rotto in fase di decollo, probabilmente per colpa dei forti venti.

Stando a quanto riportano i media russi sarebbero 172 i lingotti d’oro precipitati in parte sulla pista dell’aeroporto e in parte nelle aree circostanti, e poi recuperati: non è escluso però che altri siano caduti nella tundra ghiacciata, e in questo caso potrebbe essere più difficile recuperarli, sempre ammesso che nessuno dei preziosi mattoncini sia “piovuto” a poca distanza da un fortunato passante che ha pensato bene di farlo sparire.

Dopo l’episodio l’aereo è atterrato nel vicino aeroporto di Magan e nessuno dei 5 membri dell’equipaggio ha riportato conseguenze. I 172 lingotti recuperati hanno un peso di circa 3,4 tonnellate per un valore stimato superiore ai 300 milioni di euro.