Pizza con l’ananas, adesso c’è anche da Pepe in Grani a Caiazzo (Caserta) e si chiama AnaNascosta

L’ananas sulla pizza, un taboo, un’eresia, l’emblema del cattivo gusto. Almeno fino a ieri, almeno fino a quando in grande Franco Pepe non ha provato, un po’ per esperimento ed un po’ per sfida, a farla per davvero. Oggi la pizza con l’ananas esiste e si chiama AnaNascosta e si può assaggiare da Pepe in Grani a Caiazzo.

Tutto è nato da una domanda di una giornalista ad Hong Kong lo scorso ottobre: “Tu faresti una pizza all’ananas?” la risposta di Franco Pepe è stata meno scontata del previsto: “Io, adesso, non l’ho mai fatta. Però non è una cosa impossibile”.
Al suo rientro in Italia Franco Pepe ha iniziato a studiare, come suo solito, ingredienti, manipolazione ed accostamento. A tale riguardo il titolare di Pepe in Grani ha persino consultato una nutrizionista.

Il risultato di tanto studio è AnaNascosta che si compone di un piccolo cono di pasta di pizza fritto, al cui interno c’è un pezzetto di ananas ghiacciato avvolto da una fetta di prosciutto crudo San Daniele, sopra viene versata una fonduta di parmigiano reggiano Dop stagionato 12 mesi e l’imprevedibile tocco in più è dato dalla polvere di liquirizia.

Nel menù di Pepe in Grani AnaNascosta affianca il più famoso, collaudato e celebrato “Ciro” tra gli antipasti e gli sfizi.

Io voglio che sia giudicata dal palato e quando tu mangi quel conetto io non ti dico cosa c’è dentro e tu mi dici che è buono, io ti rispondo hai mangiato una pizza all’ananas!” Questo è quanto a dichiarato il geniale Franco Pepe a proposito della sua ultima creazione.

Mi sono chiesto perché l’ananas fosse così demonizzato. L’ananas è un frutto dal sapore molto gradevole e che possiede tante proprietà nutritive importanti; perché, allora, questo pregiudizio così forte? E allora mi sono documentato. Mi sono chiesto che cosa non funziona o non ha funzionato, tanto da far guadagnare all’ananas la fama di “anticristo” degli ingredienti da proporre su una pizza. Ha sbagliato l’uomo o davvero non può esistere un accostamento possibile? (..) Si mangia, non è un prodotto che si butta. Quando provo nuove ricette sulla mia pizza, sono come un bambino che gioca. Andando a vedere, finora era stata proposta la pizza pomodoro e ananas, acidità e acidità. È logico che non riesco a mangiarla. Mi sono anche interrogato su quale ananas avessero messo sulla pizza. Ho visto che sono quelli che prendono dagli scatoli e che poi mettono sulla pizza. Quello non è il frutto, è ananas modificato, c’è l’aggiunta di zuccheri. È logico che una cosa del genere non la metterei mai su una pizza“.

Loading...