Plastic Free Campania: nel weekend i volontari liberano l’Italia da 19,5 tonnellate di plastica e rifiuti

Plastic Free Campania: nel weekend i volontari liberano l'Italia da 19,5 tonnellate di plastica e rifiuti
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Giornata Mondiale dell’Ambiente e degli Oceani

L’onda blu dei volontari Plastic Free, la onlus impegnata dal 2019 nel contrastare l’inquinamento da plastica, ha ripulito spiagge, aree verdi, piazze e luoghi pubblici rimuovendo 19,5 tonnellate di plastica e rifiuti.

In 90 clean up tenutisi lo scorso fine settimana, circa 2.100 volontari si sono adoperati con determinazione per celebrare con un gesto d’amore e attenzione la Giornata Mondiale dell’Ambiente e degli Oceani, grazie al sostegno del main sponsor MINI.

glp-auto-336x280
lisandro

In Campania si sono tenute sei raccolte a Napoli, Caivano, Forio d’Ischia, Pomigliano d’Arco, Pompei e Saviano (NA) con 70 volontari che hanno rimosso 1.516 chili di rifiuti e 10 chili di mozziconi di sigaretta.

Alle pulizie ambientali in Italia, si aggiungono quelle all’estero dove Plastic Free Onlus continua ad espandere la propria rete: 15 appuntamenti tra Stati Uniti, Malawi, Tanzania, Kenya, Camerun, Spagna, Paesi Bassi, Germania e India.

“Sotto la sapiente guida dei nostri referenti territoriali, i volontari hanno potuto fare la propria parte per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e del mare – dichiara Luca De Gaetano, fondatore e presidente di Plastic Free Onlus – Le nostre raccolte puntano a sensibilizzare e rendere sempre più consapevoli i cittadini di come l’impatto dei comportamenti dell’uomo incida sulla Natura.

Si stima che ogni minuto venga sversato negli oceani un camion di rifiuti di plastica: una rotta – prosegue – che dobbiamo invertire immediatamente per preservare la nostra stessa sopravvivenza sulla Terra. Nei clean up, ci siamo anche concentrati sulla raccolta dei mozziconi di sigaretta, raccogliendone 65 chili: ogni anno in Italia 14 miliardi di ‘cicche’ vengono dispersi nell’ambiente e con loro – aggiunge – oltre 4.000 sostante chimiche, molte delle quali tossiche e cancerogene.

Gesti e abitudini non più tollerabili che devono necessariamente finire nel dimenticatoio. Invitiamo chiunque voglia darsi da fare ad iscriversi gratuitamente alle prossime pulizie ambientali che, settimanalmente, organizziamo – conclude Luca De Gaetano -: è sufficiente iscriversi sul sito www.plasticfreeonlus.it/eventi”.