Playground Parco degli Aranci, Condominio produce esposto contro gli schiamazzi dei ragazzi

Playground Parco degli Aranci

Sembrava una cosa buona quella di fornire il territorio di servizi e beni comuni, e invece niente, anche stavolta nascono beghe…il playground di Parco degli Aranci, inaugurato come un fiore all’occhiello per il quartiere pure da fastidio.

Un condominio adiacente la struttura ha presentato un esposto alla Polizia Municipale, lamentando di fastidi prodotti dalla frequentazione del playground, schiamazzi anche fuori orario, continui rimbalzi della palla sulla pavimentazione, illuminazione eccessiva, mancata regolamentazione dell’uso del suddetto. “I fastidi e i rumori sono tali – cita il documento – da non consentire più ai denuncianti e ai propri familiari, di attendere alle normali occupazioni, al riposo e alla tranquillità“.

L’esposto continua suggerendo lo spegnimento dei fari alle ore 22.00, che adesso è previsto per le 00.30 – e a quanto pare “illumina a giorno la facciata lato notte dell’edificio” – di apporre un regolamento con gli orari di frequentazione, di indicare le modalità previste per allontanare gli eventuali trasgressori.

Andrea Boccagna

In verità, pare che la lamentela esposta dal condominio sia molto strumentale  – commenta il consigliere comunale Andrea Boccagna, referente del progetto playground e tra l’altro, residente al Parco degli Aranci –  in modo particolare in questo periodo, infatti da quando sono iniziate le scuole il campo non viene quasi più usato di sera. Se dovesse essere ravvisato un oggettivo disturbo che potrebbe causare un uso sconsiderato del campo, allora si cercherà un correttivo per il suo uso.

Al momento però non se ne ravvisa nessuna particolare esagerazione. Il campo è stato realizzato in questo quartiere per dare la possibilità ai ragazzi di avere un loro spazio e dove praticare una sana attività sportiva a costo zero. Spesso si denigra questo quartiere dormitorio a detta di alcuni. C’è tutta la volontà, almeno da parte mia, mi auguro condivisa dal maggior numero di residenti possibile, di ribaltare l’idea spesso negativa che si ha di Parco Aranci. Certo, posso dispiacermi se in qualche modo si possa arrecare fastidio alle persone, anche se, e sono convinto di ciò che dico, sull’utilizzo del playground si sta creando una polemica fuori luogo“.

Intanto abbiamo chiesto a numerosi residenti cosa ne pensassero della questione e la risposta, anche da parte di inquilini di altri condomìnii nelle vicinanze, è stata univoca: “Non abbiamo mai notato, nemmeno nei periodi di gran caldo, questa eccessiva frequentazione notturna, a volte vediamo addirittura mamme che fanno fare due canestri ai bambini abbastanza piccoli. Sicuramente qualche partitella c’è, ma nemmeno quotidianamente”.

Attendiamo l’esito di questa diatriba.

Loading...