Polipetti alla Luciana

Polipetti alla Luciana

Classico piatto, nasce in un rione di Napoli che si trova sull’isolotto di Megaride, a fianco a Castel dell’Ovo, nel quartiere di pescatori di San Ferdinando. La leggenda racconta che questi pescatori, detti  Luciani”, dopo una giornata fuori a pescare, cucinavano di solito i polipi presi con una tecnica particolare, detta “dell’anfora” che consisteva nel porre sott’acqua di sera dei vasi di terracotta con dei sassi bianchi. Il mattino li trovavano pieni di polpi. Venivano cucinati nella loro acqua per lungo tempo con aggiunta di pomodori.

Ingredienti per 4 persone:

1 kg di polipetti
300 gr di pelato di datterini
Circa 100 gr tra carota sedano e cipolla
Olio extravergine q.b
Olio piccante
Uno spicchio di aglio
Pane raffermo
Sale q.b.

Preparazione:

Lavare bene i moscardini,preparare un trito di carota,sedano e cipolla.In una casseruola mettere abbondante olio e il trito.Far soffriggere 5 minuti e aggiungere i polipetti.Quando cambiano colore,inserire il pelato,mezzo cucchiaino di sale,qualche goccia di olio piccante e finire la cottura.

Intanto tagliare il pane a fette spesse mezzo cm.Farle dorare in un padellino unto con poco olio.Usare lo spicchio di aglio per strofinare sul pane.Adagiare le fette in un piatto capiente,condire con i polipetti, ancora un filo di olio,se piace piccante, e servire ben caldo.