Polizia di Stato; nel casertano un arresto per tentato omicidio ed uno per violenza sessuale

glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

La Questura di Caserta, attraverso due distinti comunicati stampa, riferisce di due arresti effettuati dalla Polizia di Stato nel casertano. A Gricignano di Aversa è stato arrestato un pregiudicato di 50 anni per aver aver accoltellato un suo conoscente a causa di un pregresso debito di denaro.

A Caserta, invece, è stato arrestato un cittadino extracomunitario di 28 anni ricercato in Germania per violenza sessuale. Entrambi sono stati condotti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

L’arresto di Gricignano di Aversa

glp-auto-336x280
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato a Gricignano di Aversa un uomo di 50 anni, con precedenti, ritenuto responsabile di tentato omicidio.

La Squadra Volante del Commissariato di pubblica sicurezza di Aversa è intervenuta su richiesta di un uomo che ha segnalato al 113 l’intrusione nella propria abitazione di due sconosciuti e che, per difendersi, ne aveva colpito uno con un coltello.

Sul posto, rilevate alcune incongruità nel racconto, i poliziotti hanno rintracciato il ferito, nel frattempo trasportato presso l’Ospedale di Aversa per una profonda ferita all’addome.

Dalla ricostruzione dei fatti, è emerso che la persona ferita, da tempo conoscente dell’aggressore, ha raggiunto presso l’abitazione il 50enne, chiedendo la riscossione di un pregresso debito. La discussione è degenerata e, al culmine, la vittima è stata accoltellata, con una profonda ferita addominale che ha costretto al ricovero in prognosi riservata.

L’uomo è stato arrestato e, al termine delle formalità, associato alla Casa Circondariale di S. Maria Capua Vetere. Su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, il G.I.P. ha convalidato l’arresto ed applicato la misura della custodia cautelare in carcere.

L’arresto a Caserta

La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato un cittadino extracomunitario di 28 anni, di origini nigeriane, perché ricercato dall’Autorità giudiziaria tedesca.

In occasione dei controlli di polizia di prevenzione e amministrativa, poliziotti dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Caserta hanno accertato che l’uomo, richiedente il permesso di soggiorno per protezione internazionale, aveva fornito, nel corso della permanenza in Europa, diverse identità.

L’attività investigativa ha consentito, attraverso l’analisi delle banche dati, di collegare una delle identità ad un “ricercato” per violenza sessuale aggravata, avvenuta in Germania. L’uomo, inoltre, è stato trovato in possesso di un “machete” e di altri strumenti da taglio, conservati in uno zaino che aveva al seguito.

La persona è stata arrestata ed associata alla Casa Circondariale di S. Maria C.V., a disposizione della Corte d’Appello di Napoli, per gli adempimenti relativi all’estradizione e alla consegna alle Autorità tedesche.