“Il pomodoro per la ricerca” a sostegno della Fondazione Umberto Veronesi di nuovo in piazza a Caserta sabato 15 e domenica 16 aprile

GIORDANI
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Caserta – Sabato 15 e domenica 16 aprile 2023 la Fondazione Umberto Veronesi torna nelle principali piazze italiane per la sesta edizione de “Il pomodoro per la ricerca. Buono per te, buono per l’ambiente“, un’iniziativa ideata per raccogliere fondi per finanziare la ricerca e la cura in ambito pediatrico, al fine di garantire le migliori cure possibili ai bambini malati di tumore e aumentare le loro aspettative di guarigione.

Durante questo fine settimana, dunque, le piazze di tutta Italia si riempiranno di banchetti e volontari pronti per distribuire, a fronte di una donazione minima di 10 euro, il prodotto solidale per eccellenza: il pomodoro in barattolo d’acciaio dedicato al sostegno della ricerca e cura sui tumori infantili.

glp-auto-336x280
lisandro

A Caserta il banchetto si terrà in piazza Dante dalle ore 9 alle ore 19 ed è stato organizzato dalla referente territoriale della Fondazione Veronesi e consigliera comunale Daniela Dello Buono, col supporto del vice sindaco Emiliano Casale, dei familiari Nicola, Anna, Manlio e Antonio e dei volontari Anna Canzano, Filomena Caruso, Lucrezia Castaldo, Monica De Lucia, Emma Di Marco, Olga Diana, Giuseppina Fusco, Natalia Galluccio, Carla Ghidelli, Giuseppina Nittoli, Daniela Renda, Francesco Tresca, Emilio De Lorenzo, Maria Sofia Gentile e Maria Rosaria Lanza.

“La ricerca scientifica ha fatto tanto, ma ha bisogno che continuiamo a sostenerla – dichiara Daniela Dello Buono – I tumori dell’età pediatrica rappresentano ancora la prima causa di morte per malattia nei bambini e hanno un impatto drammatico sulle loro vite e quelle di tutta la famiglia. Per questo motivo ognuno di noi deve fare la propria parte e comprendere i bisogni degli altri, con la consapevolezza che aiutare il prossimo è ciò che fa realmente la differenza nella vita di un essere umano”.

A Caserta, anche quest’anno, ci si aspetta un’ondata di solidarietà. Lo scorso anno, grazie al coinvolgimento di volontari e istituzioni locali, furono distribuite ben 200 confezioni con “tris” di pomodoro e raccolti ben 2.300 euro che hanno portato un aiuto concreto a chi lotta ogni giorno contro il tumore. “Caserta è una città solidale – afferma Daniela Dello Buono – e i cittadini hanno sempre risposto presente a questa iniziativa di beneficenza. Mi auguro che anche quest’anno ci sarà un boom di donazioni”.

Dal 2018 ad oggi Fondazione Umberto Veronesi, grazie al prezioso supporto dei tanti volontari coinvolti, ha raccolto con l’iniziativa “Il pomodoro per la ricerca. Buono per te, buono per l’ambiente” più di 1 milione e 700mila euro a favore della ricerca e cura dei tumori che colpiscono bambini e adolescenti. Nel 2023 Fondazione Umberto Veronesi avvierà il progetto “PALM” (Pediatric Acute Leukemia of Myeloid origin), con l’obiettivo di creare una rete di strutture oncologiche per la messa a punto di nuovi trattamenti per la cura della leucemia mieloide acuta pediatrica.

Daniela Dello Buono e Emiliano Casale
Daniela Dello Buono e Emiliano Casale