Porte aperte al Liceo Artistico San Leucio per l’inaugurazione delle arnie reali ed evento d’arte al Macrico

AUTOSTAR
AUTOSTAR
previous arrow
next arrow

Il “San Leucio”, migliore liceo artistico della provincia secondo la classifica nazionale Educopio, si presenta alla comunità con una giornata intensissima da non perdere. Oggi, 7 giugno, porte aperte della scuola e dei laboratori per far conoscere didattica e filosofia dell’apprendimento ma anche inaugurazione delle arnie reali e evento d’arte al Macrico.

Al Belvedere di San Leucio una giornata di festa con la cerimonia di inaugurazione dell’Apiario Reale, a cura degli Apicoltori de “Il Miele del Re”.
Nel corso della mattinata sono state consegnate le arnie decorate dagli studenti dell’Istituto Collecini e dell’Istituto d’Arte di San Leucio, collocate poi nei giardini del complesso monumentale.

lucabrancaccio
lucabrancaccio
previous arrow
next arrow

«Attribuiamo a questa giornata– spiega la preside Immacolata Nespoli – grande importanza; apriamo aule e laboratori, mettiamo a disposizione della città, delle famiglie e dei giovani il nostro mondo didattico, le molteplici competenze, la bellezza dei lavori che vengono realizzati durante le ore di lezione, le conoscenze del nostro corpo docente che è altamente qualificato e ancor di più appassionato del proprio lavoro».

Nei laboratori dello storico liceo e nelle aule didattiche si mettono insieme il sapere, il saper fare, l’esperienza professionale e artistica del corpo docente, la voglia di apprendere e di esprimersi delle studentesse e degli studenti. Per questo aprirli a chi dovrà scegliere il futuro dei propri studi è un’azione didattica importantissima.

Ma il Liceo Artistico non è solo esperienza laboratoriale. Dalla Storia dell’Arte alla Filosofia, dalla Storia alla Letteratura passando per Matematica, Inglese, Fisica, Chimica e tante altre discipline ancora, è una palestra di studio e espressione di talenti e genialità. «I laboratori artistici del nostro liceo – continua la preside – sono spazi espressivi, luoghi di formazione didattica e culturale, sviluppano la creatività attraverso la sperimentazione di materiali e tecniche ma costituiscono al contempo il luogo dove la conoscenza si trasforma in capacità di realizzazione.

Il sapere e il saper fare diventano un unicum». E dal prossimo anno ai tradizionali indirizzi di studio: Architettura ed Ambiente, Design Industriale, Design della Moda, Scenografia, Arti Figurative, Audiovisivo e Multimediale. Dalle 9.30 alle 12 e dalle 15 alle 19.30, sia nella sede centrale in via Tenga sia nella succursale in viale delle Industrie, zona ex Saint Gobain, una full immersion nelle bellezze prodotte dalle allieve e dagli allievi del liceo.

In mattinata, poi, nei giardini del Belvedere di San Leucio sarà presentato “L’Apiario Reale”, il progetto dell’apicoltura Il Miele del Re di Roberto Ferro con lo scopo principale di aiutare l’impollinazione degli agrumeti, e non solo, del gioiello leuciano. Per la creazione dell’apiario, con l’obiettivo di creare un solido legame tra comunità ed il mondo degli impollinatori, sono state coinvolte nel progetto l’Ic Collecini-Giovanni XXIII ed il Liceo Artistico San Leucio.

La IIB ha decorato le arnie destinate a divenire effettivi alveari. Stasera al Macrico, lato Falciano con ingresso dal Palazzo dei vescovi, “Vincere con l’arte ogni destino”, il Pcto della VC realizzato in collaborazione con Centro Sociale ex Canapificio, Oltre quel Muro della diocesi di Caserta, la rete dei licei artistici della Campania, il comune di Caserta, Noi voci di donne, con laboratorio creativo di serigrafia e video-installazione.