In possesso di droga passano con il semaforo rosso ignorando l’alt dei Carabinieri, inseguimento e scontro finale

glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Per fuggire prima danneggiano la “gazzella” e poi, lanciati a folle velocità, impattano contro altro motociclo. Arrestati

E’ tutto accaduto ieri. Teatro dei fatti viale Carlo III. Erano le 17.00 quando due centauri, un 21enne ed un 20enne di Teano, a bordo di un Piaggio Beverly, dopo aver superato le auto incolonnate al semaforo di largo rotonda, in San Nicola La Strada, sono passati con il semaforo rosso.

L’equipaggio dei carabinieri, fermo al semaforo, notata l’infrazione al codice della strada, ha azionato i dispositivi luminosi e sonori intimando l’alt ai centauri. Costoro anziché fermarsi, hanno accelerato iniziando a zigzagare tra le auto.

HONDA-LIVE-TOUR
lapagliara
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Durante la fuga il passeggero, con le gambe ha coperto la targa della moto per evitare la successiva individuazione. Nonostante la folle velocità i carabinieri sono comunque riusciti a raggiungerli riuscendo quasi ad interrompere la fuga.

E’ a quel punto che il conducente, anziché fermarsi, ha repentinamente invertito il senso di marcia e dopo aver indirizzato il muso dello scooter verso la parte anteriore dell’autoradio gli è volontariamente sbattuto contro per crearsi lo spazio necessario per proseguire la fuga.

Postisi nuovamente all’inseguimento i militari dell’Arma hanno continuato ad intimare l’alt ai fuggitivi che, incuranti, si sono lanciati in una folle corsa tra il traffico cittadino, mettendo in serio pericolo la propria ed altrui incolumità.

Infatti, propria a causa di una manovra azzardata i fuggiaschi, giunti all’altezza del Cafè Bistrot Boreale di viale Carlo III, hanno impattato contro altro scooter con a bordo un 61enne di Santa Maria Capua Vetere, cadendo.

Benché a terra e dolorante, il passeggero dello scooter inseguito h, invano, tentato di disfarsi di un involucro in cellophane trasparente, contenente gr. 49,70 di hashish, preso dalla tasca del giubbotto e gettato nella vicina aiuola.

La successiva perquisizione personale e veicolare ha permesso ai carabinieri di rinvenire ulteriori gr. 1,20 di Hashish e 80 euro addosso al conducente, mentre nel sottosella dello scooter sono stati trovati un passamontagna, un bilancino e un involucro contenente altri 16,20 gr. di Hashish.

A seguito dell’impatto e conseguente caduta, sia i fuggiaschi che l’incolpevole 61enne centauro coinvolto nell’incidente hanno avuto necessità di cure mediche.
Presso le abitazioni degli arrestati, poi perquisite, i carabinieri hanno rinvenuto: in quella del 21enne ulteriori gr. 1,1 di hashish mentre, in quella del 20enne due bilancini di precisione, un coltello intriso di Hashish nonché 12 banconote da 5 euro palesemente false.