Poste Italiane, risparmiatori senza soldi. Pioggia di proteste allo Sportello del Cittadino-Cisas

Poste Italiane

Dallo Sportello del Cittadino-Cisas si segnala che da parecchi giorni, pur dopo le rituali lunghe file al freddo ed alla pioggia, gli utenti delle Poste, per lo più pensionati di età avanzata od invalidi, non riescono a prelevare dai loro conti correnti danaro necessario ad effettuare pagamenti ed acquisti.

Ciò, si verificherebbe anche quando i terminali degli Uffici postali, spesso bloccati, sono regolarmente in funzione. La stessa cosa avviene agli sportelli dei Bancomat all’esterno degli uffici.

Alle proteste degli utenti, il personale addetto afferma che manca liquidità.

La mancanza di denaro liquido sta danneggiando anche i Commercianti, non essendo possibile effettuare acquisti e regali natalizi, rimandati per inadempienze delle Poste.

La Segreteria della Cisas ritiene che le Poste Italiane debbano soddisfare le urgenti esigenze della utenza, specie in questo periodo natalizio e con la pandemia in atto.

La  Cisas  invita, pertanto, la Direzione delle Poste ad evitare ulteriori disagi alla propria utenza rifornendo regolarmente gli Uffici Postali della liquidità necessaria.