Il Prefetto di Caserta in visita al comune di Aversa, il Sindaco Golia: “Avrà la nostra completa collaborazione”

Ieri mattina insieme al Presidente del Consiglio, Giunta, Consiglieri comunali, dirigenti e collaboratori comunali l’amministrazione comunale di Aversa ha dato il benvenuto al neo Prefetto di Caserta, nella sala consiliare della Città di Aversa.

Giuseppe Castaldo, proveniente da Pisa e succeduto al suo predecessore Raffaele Ruberto trasferito a Torino, il 6 novembre scorso si è insediato nel capoluogo casertano a guida del territorio. Il protocollo prevede di prassi una serie di visite nei comuni nodali della provincia.

Abbiamo ringraziato il Sign. Prefetto innanzitutto per questa significativa presenza che testimonia concretamente il suo dichiarato convincimento che la sinergia istituzionale è la strada da percorrere insieme per rendere lo Stato prossimo alle comunità e dare risposte coerenti ed efficaci ai numerosi problemi di questo territorio” ha affermato con entusiasmo il sindaco del comune normanno Alfonso Golia.

Abbiamo molto apprezzato le sue dichiarazioni di voler operare con “ determinazione ed umiltà , dando attenzione alle persone e cogliere attraverso l’ascolto delle stesse l’essenza dei problemi.”

Certamente la realtà di Pisa dalla quale il Prefetto proviene – ha continuato il sindaco  – e dove si è distinto nel coordinamento di emergenze sociali ed ambientali, è diversa dalla nostra, ma sono certo che la sua esperienza e conoscenza delle problematiche complesse del nostro territorio, ci danno la certezza che opererà con efficacia per la tutela della legalità, che è il presupposto per lo sviluppo e la civile convivenza.

Abbiamo assicurato la nostra piena collaborazione per iniziative volte a risolvere passo dopo passo annosi problemi, come quello della terra dei fuochi, che tanta preoccupazione suscita per i danni ambientali ed alla salute di tutti noi, le questioni legate alla malamovida e all’ordine pubblico.

La promozione del bene comune è la nostra motivazione per una politica di servizio e siamo certi che non ci farà mancare il suo prezioso sostegno“.