Premio Bianca D’Aponte per cantautrici: il 18 aprile scade il bando di concorso

Premio Bianca D'Aponte per cantautrici: il 18 aprile scade il bando di concorso
Chiara Ianniciello foto di Giorgio Bulgarelli
HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
glp-auto-700x150
previous arrow
next arrow

Le finali della 20a edizione il 24, 25 e 26 ottobre ad Aversa

Scade il 18 aprile il bando di concorso per il Premio Bianca d’Aponte per cantautrici, una manifestazione giunta alla 20a edizione ed ormai affermata nel panorama italiano della musica di qualità.

Il bando e la scheda di iscrizione sono disponibili su www.premiobiancadaponte.it . L’iscrizione è come sempre gratuita e senza preclusioni di genere musicale.

Terrazza Leuciana
Terrazza Leuciana
previous arrow
next arrow

È intanto in corso il “Premio Bianca d’Aponte in tour” che come ogni anno porta alcune ex finaliste del concorso ad esibirsi in varie città italiane ed europee insieme ad artiste che sono state ospiti o madrine del concorso. Quest’anno il tour ha già toccato Madrid, Logroño e Roma.

Farà ora tappa il 19 aprile alle 21 al Teatro Comunale Alice Zeppilli di Pieve di Cento (BO) con Ginevra di Marco come ex madrina e con Gabriella Martinelli e Moà, vincitrice dell’edizione 2022. I biglietti sono disponibili su: www.vivaticket.com/it/Ticket/rassegna-di-musica-classica-e-canzone-d-autore-a-cura-di-officina-roversi-premio-bianca-d-aponte-in-tour/231216

Il 20 aprile alle 21 a Verona alla Fonderia Teatro Aperto toccherà poi a Veronica Marchi, vincitrice della prima edizione del d’Aponte, a Moà e come ex madrina, così come a Madrid, a Cristina Donà, che sarà accompagnata in alcuni brani dal direttore artistico del Premio Bianca d’Aponte Ferruccio Spinetti. Biglietti su: https://link.dice.fm/fdbcfd05cf2f

Queste due ultime date sono organizzate da Freecom Hub, DocLive e Retedoc.

Intanto alla scadenza del bando, il 18 aprile, inizieranno le selezioni delle finaliste dell’edizione 2024, la cui ultima fase sarà affidata ad un ampio e prestigioso Comitato di garanzia, composto da cantanti, autori, operatori del settore e giornalisti musicali. Le finali saranno al teatro Cimarosa di Aversa il 24, 25 e 26 ottobre.

Alla vincitrice del premio assoluto andrà una borsa di studio di € 1.000, a quella del Premio della critica “Fausto Mesolella” (in omaggio allo storico direttore artistico della manifestazione) una di € 800. La giuria generale assegnerà inoltre delle targhe al miglior testo (dedicata a Oscar Avogadro), alla migliore musica e alla migliore interpretazione. Sono poi previsti numerosi altri premi e bonus assegnati da singoli membri della giuria o da enti e associazioni vicine al d’Aponte.

Il Premio è anche una occasione per le finaliste per confrontarsi nelle giornate della manifestazione con importanti esponenti della musica italiana, come addetti ai lavori, giornalisti e artisti.

Ogni anno una nota cantautrice assume il ruolo di madrina, con il compito di interpretare un brano di Bianca d’Aponte (la cantautrice a cui la manifestazione è dedicata) e presiedere la giuria. Sino ad oggi si sono succedute: Arisa, Rachele Bastreghi (Baustelle), Rossana Casale, Chiara Civello, Ginevra di Marco, Grazia Di Michele, Cristina Donà, Irene Grandi, Elena Ledda, Petra Magoni, Andrea Mirò, Simona Molinari, Nada, Mariella Nava, Brunella Selo, Tosca, Paola Turci, Fausta Vetere, Nina Zilli.

Oltre a loro, molti sono stati gli ospiti di prestigio della rassegna, nomi come Niccolò Fabi, Mauro Pagani, Diodato, Cristiano Godano, Mannarino, Peppino di Capri, Enzo Avitabile, Avion Travel, Musica Nuda, Giovanni Truppi, Fausto Cigliano, Orchestra di Piazza Vittorio, Enzo Gragnaniello, Tricarico, Mauro Ermanno Giovanardi, Raiz, Têtes de Bois, Pacifico e molti altri.

Per ulteriori informazioni: 336 694666335 5383937; info@biancadaponte.itinfo@premiobiancadaponte.it