Premio “Io sono Italia!” terza edizione: l’Adgi Caserta premia la biblioteca al femminile dell’ITIS Giordani

Premio Io sono Italia
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

La terza edizione del progetto per la legalità, cittadinanza e pari opportunità “Io sono Italia!” promosso da Adgi Caserta (sezione territoriale dell’Associazione Donne Giuriste Italia) arriva per la seconda volta all’ITIS “Francesco Giordani” di Caserta con l’inaugurazione, avvenuta ieri, della prima biblioteca al femminile di Terra di Lavoro.

Io sono Italia!

Per sollecitare la scolaresca a maggioranza maschile dell’istituto casertano ad approfondire la tematica storico-giuridica dell’uguaglianza di genere, sedici studenti e cinque studentesse hanno realizzato una drammatizzazione sulle ventuno Madri Costituenti d’Italia. A ciò si è unita l’istituzione di una biblioteca volta a promuovere un efficace cambiamento culturale nel territorio casertano rispondendo all’Obiettivo 5 – Uguaglianza di Genere – dell’Agenda ONU 2030.

Bruno-Cristillo-Fotografo
Bruno-Cristillo-Fotografo
Terrazza Leuciana
previous arrow
next arrow

La biblioteca è stata inaugurata dalla tavola rotonda “Storiografia al femminile; la storia scritta dalle donne” che ha visto la partecipazione delle scrittrici Giovanna Acampora (scienziata e già presidente del CUG CNR), Graziella Priulla (Università di Catania), Barbara Schiavulli (reporter di guerra e direttrice di Radio Bullets), Chiara Raganelli (Fondazione Nilde Iotti, Anpi Zagarolo), Fosca Piazzaroni (Anpi Caserta), Selene Pascasi (Il Sole 24 Ore), Maria Rosaria SelaTiziana BarrellaGiada Andriolo e Paola Furini (Adgi Milano). I lavori si sono aperti con i saluti della dirigente scolastica dell’ITIS Giordani, Antonella Serpico, della presidente del comitato Unicef Caserta, Rosalia Pannitti, e dell’assessore alla cultura del Comune di Caserta, Enzo Battarra. A moderare l’evento la presidente Adgi Caserta, Anna Di Mauro, che ha riportato i saluti del presidente nazionale Csli e vicepresidente nazionale Lidu, Antonio Virgili, e del presidente nazionale Anspi, Giuseppe Dessì.

La Biblioteca

Ricca di una prima donazione di cinquanta libri, a partire dai testi delle scrittrici presenti alla tavola rotonda, la biblioteca è destinata a sostenere il racconto della storia contemporanea senza tralasciare il contributo delle donne. Lo scopo è raccogliere testi di donne ma anche di uomini che hanno scelto protagoniste donne o che hanno trattato tematiche dedicate al mondo femminile o alla parità di genere. In questo senso, l’invito è anche, e soprattutto, agli autori ed alle case editrici del territorio casertano

«L’Adgi Caserta ha apprezzato e, per questo, ha voluto premiare il Giordani – dichiara la presidente Anna Di Mauro ­– credendo fortemente nell’efficacia dell’iniziativa e sperando che possa creare un circolo virtuoso, capace di contribuire a scardinare stereotipi e pregiudizi di genere, a cominciare proprio dalle giovani generazioni. Sono i ragazzi che, apprendendo e praticando comportamenti e stili di vita diversi, possono portare in famiglia e nel gruppo dei pari, anche fuori dall’ambito scolastico, un pensiero nuovo per crescere insieme, uomini e donne, nella più assoluta parità e nel rispetto delle rispettive peculiarità».