Il Presidente della Provincia di Caserta Magliocca a De Luca: “Il momento è drammatico, dimostriamo di essere all’altezza dei ruoli che ricopriamo”

Il Governatore pretenda più militari: 100 soldati non risolvono il problema degli assembramenti di posti come Castel Volturno, Villa Literno dove regna il caos totale

Giorgio Magliocca

Stiamo combattendo una guerra e in guerra ci si stringe attorno a chi ha la responsabilità di governare l’emergenza. Noi lo stiamo facendo appieno, senza guardare alle appartenenze politiche, ma soltanto all’interesse dei cittadini.

È il momento però delle responsabilità, ecco perché chiedo al presidente De Luca di essere all’altezza del ruolo che ricopre.

Pretenda più militari: 100 soldati non risolvono il problema degli assembramenti in realtà, come Castel Volturno, Villa Literno o Napoli, dove regna il caos totale!

Così come è necessario azzerare i ritardi sui tempi di comunicazione dell’esito dei tamponi, ancora oggi, registriamo situazioni incresciose e molto pericolose con familiari e amici che, in attesa degli esiti del tampone, continuano a stare a contatto con chi è stato sottoposto al test.

Ancora, è fondamentale chiedere a tutti di sottoporsi al “tampone”, perché c’è il rischio che molti asintomatici stiano contagiando involontariamente altri. È uno spreco di risorse e di tempo, affidarsi a tamponi immediati che non danno la certezza scientifica del risultato. Solo in questo modo, potremmo vincere la battaglia sulla quale siamo tutti impegnati del contenimento del contagio.

Infine, la mancanza di posti sufficienti nei reparti di rianimazione rischia di far esplodere una conflittualità sociale con problemi di ordine pubblico da gestire.

Quando la gente vedrà che bisogna fare delle scelte e un proprio congiunto non potrà essere ricoverato per l’insufficienza dei posti, sarà davvero complicato riuscire a garantire una pace sociale.

Il momento é drammatico, quindi, dimostriamo di essere tutti all’altezza dei ruoli che ricopriamo.