Prestito Compass: tipologie e cosa sapere prima di richiederne uno

Prestito Compass, tipologie e cosa sapere prima di richiederne uno

Oggi chi necessita di denaro per poter acquistare una casa, un’automobile o più semplicemente fare una vacanza può affidarsi a Compass per ottenere prestiti personali per liquidità. Compass, per andare incontro alle esigenze delle persone, mette a disposizione diverse soluzioni finanziarie per prestiti personali.

Essendo tutti i prestiti vantaggiosi è importante che il finanziamento scelto si avvicini maggiormente alle proprie esigenze e possibilità. Dunque chi decide di affidarsi a Compass per ottenere prestiti personali potrà scegliere tra differenti piani: per esempio Ottimo, Total Flex e Jump.

Prestito Compass Ottimo

Si tratta di un prestito personale base che offre la possibilità di ottenere sino a 30 mila euro attraverso assegno o bonifico sul proprio conto bancario. Compass mette a disposizione consulenti finanziari grazie ai quali poter stilare un piano di finanziamenti, stabilendone sia la durata sia l’importo delle rate.

È altresì possibile stipulare una polizza integrativa che tutela il richiedente in caso di problemi finanziari. All’interno di essa è possibile includere anche i propri familiari, in modo tale da tutelarli.

Prestito Compass Total Flex

Si tratta di un prestito personale Compass che propone soluzioni vantaggiose soprattutto per quanto ne concerne la rateizzazione. Ogni contraente, infatti, se ne avrà l’esigenza, potrà scegliere di diminuire l’importo della rata stipulato in precedenza modificando così la durata del rimborso. Chi lo desidera potrà estinguere in maniera anticipata il prestito senza dover sostenere ulteriori costi.

Prestito Compass Jump

Come suggerisce il nome stesso (il termine inglese jump, tradotto in italiano, significa appunto “salto”), sottoscrivendo questo piano i contraenti hanno la possibilità di posticipare il pagamento di una rata saltandolo; ciò è possibile farlo solo 5 volte per tutta la durata del prestito. La cifra massima erogabile per questa tipologia di prestito  non può superare i 30 mila euro.

Queste tre soluzioni sono alcune delle formule finanziarie proposte da Compass, ma recandosi nella filiale più vicina, sarà possibile avvalersi della consulenza dedicata di un esperto Compass, che proporrà un finanziamento altamento personalizzato e in linea con le proprie esigenze.

Come ottenere un prestito personale Compass

Per accedere ai finanziamenti personali Compass è necessario presentare tutta la documentazione richiesta in maniera corretta. Compass, infatti, per capire se sussistono tutti i requisiti necessari, chiede che venga fornita la carta d’identità valida del soggetto che richiede il prestito ed il codice fiscale. I lavoratori dipendenti dovranno presentare l’ultima busta paga, invece i lavoratori autonomi la dichiarazione dei redditi relativa all’anno precedente. Chi è titolare di pensione dovrà presentare l’ultimo cedolino della propria pensione.

Compass, inoltre, offre il prestito personale per stranieri. Per poterne fare richiesta è necessario che si soddisfino due condizioni: che il richiedente risulti residente in Italia da un anno e che sia in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Dove richiedere un prestito personale Compass

Sono due le modalità che si possono utilizzare per richiedere un prestito personale con Compass. La prima strada è ovviamente quella di poter fare richiesta di un prestito online  attraverso il sito ufficiale Compass. Molto comodo il preventivatore che mette a disposizione Compass per calcolare l’ammontare delle rate mensili.

Per chi, invece, è meno avvezzo alle tecnologie e preferisce avere un rapporto diretto con un agente Compass può prendere un appuntamento presso la filiale più vicina. In questo modo si potranno esporre tutte le proprie esigenze e l’agente creerà una soluzione personalizzata.