Primo Maggio 2020: confermato il ‘Concertone’ che celebra la Festa del Lavoro. Atteso il ritorno di Vasco Rossi

Vasco Rossi

La Musica non si ferma, neanche il Primo Maggio 2020, per celebrare la Festa del lavoro nel tradizionale appuntamento di piazza San Giovanni a Roma. “Il lavoro in Sicurezza: per Costruire il Futuro”: questo è il titolo scelto per l’edizione straordinaria del famoso ‘Concertone’, che andrà in onda venerdì 1° maggio, dalle ore 20 alle ore 24, in diretta su Raitre e in contemporanea su Rai Radio2.

In piena emergenza Coronavirus, l’appuntamento si trasformerà in uno show televisivo, durante il quale ci saranno gli interventi dei segretari generali di Cgil, Cils e Uil, dato che anche quest’anno l’evento è promosso dalle tre sigle sindacali.

Ci saranno artisti di altissimo livello. Tanti, infatti, anche nell’edizione 2020, i cantanti che hanno aderito alla manifestazione e che si esibiranno live, ma ovviamente senza pubblico.

Attesissimo Vasco Rossi, che torna nel Concertone dopo undici anni, dando un saluto senza esibirsi. Ci saranno tantissimi artisti amati dal pubblico. Tra questi: Zucchero, Gianna Nannini, Patty Smith, Marlene Kuntz, i fratelli Bennato, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Francesca Michielin e Lo Stato Sociale, ospiti fissi del Concertone.

Inoltre, Bugo, Fasma, Francesco Gabbani, Irene Grandi, Le Vibrazioni, Tosca con Rocco Papaleo, Leo Gassmann, Niccolò Fabi, Paola Turci, Alex Britti, Fulminacci, Noemi e tantissimi altri.

Confermata, questo pomeriggio, anche la partecipazione di Sting. Sarà Ambra Angiolini a condurre la serata, per il terzo anno consecutivo, dal Teatro delle Vittorie di Roma.

Tra i tanti testi delle bellissime canzoni di Vasco Rossi, ce n’è uno particolarmente adatto alla situazione che stiamo vivendo e che invita a guardare il futuro con ottimismo. Si chiama ‘Vivere’. Ecco una delle frasi estrapolate dal brano:

Vivere e sorridere dei guai
Così come non hai fatto mai
E poi pensare che domani sarà sempre meglio […].

In questi tempi difficili, ce lo auguriamo tutti.