Il primo rivoluzionario volo diretto tra Australia ed Europa è andato a buon fine

Da sabato Australia ed Europa sono un po’ più vicine. La distanza è ovviamente sempre la stessa, ma se prima occorrevano settimane di viaggio, poi diventate giorni grazie agli aerei di linea e agli scali necessari, da sabato è possibile salire su un volo, sedersi e rialzarsi nell’altro continente. Merito della compagnia aerea Qantas, che proprio il 24 marzo ha fatto partire da Perth, nell’Australia occidentale, il Boeing 787-9 Dreamliner ‘Emily Kame Kngwarreye’, che 17 ore dopo senza effettuare alcuno scalo è atterrato puntuale all’aeroporto londinese di Heathrow.

A bordo dello storico volo c’erano oltre 200 passeggeri e 16 membri dell’equipaggio: tutti sono stati accolti sul suolo del Regno Unito da un corteo di veicoli di servizio con i lampeggianti accesi. Sul Guardian si legge che Lisa Norman, uno dei quattro piloti che si sono alternati durante il viaggio, ha detto ai passeggeri una volta atterrati: “Benvenuti nei libri di storia dell’aviazione”.

Alan Joyce, ceo di Qanta, ha affermato invece che dal 24 marzo è stata inaugurata “una rotta rioluzionaria”.