Il primo trailer di “Loro”, il film di Paolo Sorrentino con Toni Servillo nei panni di Silvio Berlusconi

A meno di un mese dall’uscita nelle sale italiane, ecco il primo trailer di “Loro”, l’opera firmata dalla premiata coppia Sorrentino-Servillo. I due, protagonisti del trionfo agli Oscar 2014 con “La grande bellezza” (miglior film straniero), si aspettano probabilmente un grande successo anche dal prossimo film, che avrà come figura centrale l’uomo più discusso della scena politica italiana degli ultimi 25 anni: a interpretare Silvio Berlusconi sarà l’attore casertano Toni Servillo, che così come fece ai tempi de “Il Divo” con Giulio Andreotti deve aver fatto suoi molti dei dettagli riguardanti la comunicazione e la gestualità dell’ex presidente del Consiglio.

“Loro”, distribuito da Universal Pictures, sarà diviso in due parti: la prima uscirà il prossimo 24 aprile mentre per la seconda bisognerà aspettare solo fino al 10 maggio.

Il primo trailer di “Loro 1” mette già in mostra lo stile “barocco” di Sorrentino e presenta gran parte del cast, del quale fanno parte volti noti del cinema e della televisione italiani. Questa la scena: Berlusconi (Servillo) canta “Malafemmena” sul bordo della piscina di una villa (che ha tutta l’aria di assomigliare a Villa Certosa) e la sua figura si vede solo in lontananza alla fine. Tutto intorno una folla di spettatori incantati dalla sua esibizione.

Tra gli attori che compaiono nel trailer notiamo Fabrizio Bentivoglio, Ricky Memphis, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Elena Sofia Ricci (che interpreterà l’ex moglie di Berlusconi Veronica Lario), Roberto Herlitzka, Anna Bonaiuto e altri.

Entrambi i film sono diretti da Paolo Sorrentino e scritti con lo sceneggiatore Umberto Contarello. Sarà un dittico senz’altro da vedere e che riserverà di certo molte sorprese grazie al grande talento di Servillo e Sorrentino.

Il regista partenopeo al Festival di Cannes lo scorso anno aveva dichiarato: “L’ex-premier rappresenta l’archetipo dell’italianità e, attraverso lui, si possono raccontare gli italiani”. Berlusconi inizialmente aveva accettato di buon grado la notizia di un film sulla sua vita, salvo poi dire qualche mese dopo: “Mi sono giunte strane voci, spero non sia così, ma mi sembra un’aggressione politica nei miei confronti”.

Nel 2008, dopo aver visto “Il divo”, il senatore a vita Giulio Andreotti disse riferendosi al film: “E’ una mascalzonata”.