PrioritEE: la capuana Lina Cosmi del CNR nel progetto finanziato dall’UE 

Carmelina Cosmi

Un team CNR di Potenza a lavoro per il Green Deal dell’Unione Europea per uffici pubblici eco-sostenibili

Gli edifici pubblici rappresentano il 10% dello stock complessivo di edifici, ma consumano grandi quantità di energia ed emettono gas a effetto serra. Sebbene il rinnovo dei pubblici uffici sia strategico per raggiungere un’economia senza emissioni di carbonio come previsto dal Green Deal dell’UE, ciò è ostacolato da insufficienti competenze delle autorità pubbliche e dalla mancanza di risorse finanziarie. Il progetto PrioritEE ha supportato le autorità locali nel migliorare la gestione energetica degli uffici pubblici comunali, fornendo una cassetta degli attrezzi facile da usare e strategie comuni per sviluppare piani d’azione.

Questa l’iniziativa condotta dalla dott.ssa Monica Salvia, che in qualità di responsabile scientifico del progetto è riuscita a coinvolgere ben otto ricercatori tra cui la casertana Carmelina Cosmi, originaria della città di Capua e da ormai più di 20 anni residente a Potenza per l’attività di ricerca scientifica nel capo delle nuove metodologie di fisica ambientale per conto del Consiglio Nazionale della Ricerca.

Il progetto PrioritEE, finalmente candidato a ricevere il premio europeo per la ricerca scientifica più avanzata, è stato finanziato per un periodo di 30 mesi dal Programma Interreg MED (programma di cooperazione territoriale europea per l’area mediterranea che promuove la crescita sostenibile, l’uso intelligente delle risorse e l’integrazione sociale nell’area di cooperazione).

Si tratta di sole iniziative sull’efficienza energetica promosse dalle autorità locali e regionali della Basilicata e le attività di SEL sulla raccolta e la valutazione dei dati energetici degli enti pubblici.

Dunque, nel caso in cui PrioritEE dovesse risultare vincitore del concorso, la sperimentazione si allargherebbe oltre la zona sperimentale del potentino, abbracciando di conseguenza tutta l’Italia e le altre Nazioni componenti dell’Unione Europea.

Votare PrioritEE è facile da qualunque dispositivo informatico. Basta navigare in internet ricercando il nome del progetto e seguire le indicazioni per aggiungere un cuore in più. Salvare l’ecosistema oggi è un dovere verso le generazioni di domani!