Profughi ucraini, De Luca annuncia le iniziative sul territorio: bus da Caserta e nuovi spazi per ospitare a Napoli

Nel consueto incontro settimanale del venerdì il Governatore della Campania Vincenzo De Luca si è soffermato anche sull’emergenza Ucraina e su come il territorio regionale sta affrontando la delicata situazione dell’accoglienza ai profughi.

La prossima settimana l’azienda regionale di trasporto l’Air  – ha detto De Luca – organizza un viaggio con due pullman in Ucraina – organizzato con la parrocchia ucraina di Caserta – che all’andata trasporteranno medicinali e derrate alimentari e al ritorno porteranno in Italia 100 profughi”.

Abbiamo presso il Covid Center di Napoli, nell’area predisposta all’accoglienza, 103 persone ospitate, con 40 minori. Tra queste persone 20 sono positive al Covid. Complessivamente abbiamo accolto oltre 3500 persone solo a Napoli e stiamo proseguendo in un’attività doverosa di accoglienza e ospitalità”.

Solo qualche giorno fa ricordiamo la Regione Campania nella persona del Presidente De Luca ha firmato un’ordinanza regionale (n.2 del 16 marzo 2022) con cui si dispone una convenzione con le associazioni di categoria degli albergatori per la formalizzazione delle disponibilità delle strutture ricettive per assicurare l’accoglienza dei profughi laddove non risulti possibile utilizzare le misure ordinarie da parte delle stesse Prefetture.

Come scritto: “Al fine di assicurare, nell’ambito del territorio regionale campano e in applicazione del principio di sussidiarietà sancito dall’art. 2, comma 1, lett. b) dell’OCDPC n.872/2022, soluzioni di Giunta Regionale della Campania Il Presidente/Commissario delegato OCDPC 4 marzo 2022, n. 872 alloggiamento ed assistenza temporanee delle persone provenienti dall’Ucraina, laddove non risulti possibile l’accoglienza tramite le misure ordinarie del CAS (centro di accoglienza straordinario) o del SAI (Sistema di accoglienza e integrazione) da parte delle Prefetture medesime”.