Progetto Laocoonte avvia nuove campagne di rilievo e monitoraggio dei centri storici dell’Alto Casertano

Gioia Sannitica (Caserta) – Il consorzio di Comuni Progetto Laocoonte ha avviato nuove campagne di rilievo e monitoraggio dei centri storici dell’Alto Casertano finalizzate alla conoscenza del territorio e all’individuazione di strumenti di valorizzazione e promozione del tessuto storico-culturale. Le operazioni hanno preso avvio con il rilievo dell’insediamento medievale di Gioia Sannitica, oggi caratterizzato da uno stato eccezionale di conservazione. Il gruppo di ricerca di Laocoonte ha eseguito un rilievo tridimensionale dei ruderi del castello, edificato in età normanna, con fotogrammetria close-range, mediante riprese fotografiche aree tramite droni e riprese a terra con fotocamere digitali di ultima generazione. Partendo dall’impostazione di una base topografica poligonale e adottando una metodologia di rilievo speditiva e sofisticati algoritmi (Structure From Motion), durante sopralluoghi successivi i ricercatori del Consorzio, guidati dal Responsabile del Progetto e con il supporto del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università degli studi della Campania, con il quale la Società consortile ha siglato un Protocollo d’Intesa, hanno creato complessivamente 6 stazioni, battuto circa 50 punti e acquisito circa 1000 foto, poi rielaborate con appositi software (Agisoft Photoscan e Pix4D) che hanno generato nuvole di punti tridimensionali orientate a terra, superfici e texture.

La campagna di rilievo dell’insediamento storico di Gioia Sannitica ha permesso di estrarre dai modelli tridimensionali elaborati molte informazioni metriche estremamente attendibili, grazie alle quali è stato possibile ricavare, in ambiente CAD Analist, la planimetria generale del sito e alcuni prospetti in vettoriale. Come ha dichiarato il Sindaco di Gioia Sannitica Michelangelo Raccio, si è trattato di un lavoro «fondamentale per la valorizzazione di un Bene Culturale che identifica la storia della nostra comunità» e di «una ricerca preziosa foriera di ulteriori positivi sviluppi ai fini della promozione e valorizzazione del nostro territorio. Un Bene Culturale da preservare e la cui valorizzazione può portare a Gioia Sannitica un turismo slow fatto di passeggiate naturalistiche, odori, profumi, eventi culturali. Un lavoro, quello del Consorzio Laocoonte, che prepara a un’attività nuova e a una progettualità votata a processi di finanziamento regionali, nazionali ed europei». Sulle attività di Progetto Laocoonte ha posto l’attenzione anche il Sindaco di Conca della Campania Alberico Di Salvo che, in occasione del Seminario di Studi e Ricerche svoltosi a Teano lo scorso 23 marzo, non ha mancato di sottolineare la volontà dell’Amministrazione di continuare a far parte del Consorzio per attivare politiche di valorizzazione del territorio e promozione del patrimonio locale.

Attualmente il gruppo di ricerca di Laocoonte è impegnato in una nuova campagna di monitoraggio del centro storico di Teano, basata su una sistematica campagna fotografica area, effettuata con droni ultraleggeri, e riprese a terra con fotocamere digitali, con l’obiettivo di rilevare e studiare le emergenze storico-architettoniche e promuovere successivi interventi di tutela, restauro e promozione turistica. Come ribadisce anche il Sindaco di Teano Nicola Di Benedetto oggi Progetto Laocoonte si presenta quale collante tra le iniziative di tutti i territori dell’Alto Casertano e strumento importante per i Comuni interessati «per cercare di stare insieme e di fare rete, perché gli obiettivi di sviluppo non sono mai localistici, ma sono spesso obiettivi di territorio e anche se ci sono identità geografiche diverse queste si devono sforzare di avere una visione comune. In tutto questo la Società Laocoonte svolge un ruolo interessantissimo».