Prostitute di 12 anni a Castel Volturno, la tratta della mafia nigeriana

Ci voleva la trasmissione Storie italiane della Rai, per svelare il terribile giro delle prostitute ragazzine a 5 euro a Castel Volturno.  Nella puntata del 7 gennaio su Rai1, una donna, che per ragioni di sicurezza non mostrava il volto alle telecamere, raccontava indicando un’abitazione: “Le ragazze, qui dentro, sono costrette a prostituirsi per essere libere. Lo fanno per pagare un riscatto a chi comanda su di loro e che risponde alla mafia nigeriana. Sono minorenni di 12, 13 e 14 anni. Vengono rapite e costrette a prostituirsi. Si prostituiscono per 5 euro”.

Il blitz degli agenti è scattato solo dopo la denuncia lanciata dalla trasmissione, la Polizia è intervenuta in una casa adibita a night club dove, secondo la suddetta testimonianza, delle giovani donne venivano sfruttate sessualmente per pochi euro.

La donna che gestiva e deteneva le giovani ha dichiarato che le ragazze si trovavano in casa per mangiare. Eleonora Daniele, conduttrice di Storie italiane, ha assicurato che la trasmissione continuerà ad interessarsi della vicenda e a seguirne gli esiti anche giudiziari.