Caserta, provette abbandonate davanti alla sala mortuaria dell’Ospedale Civile: sgomento e indignazione sui social

provette abbandonate

La pagina fecebook “Ciòchevedoincittà” è da anni l’agorà più frequentata della provincia ed è lì che i cittadini si confrontano, si scambiano informazioni, e segnalano anomalie. Ed è successo anche oggi con l’invio di fotografie provenienti dall’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta.

Una segnalazione anonima che documenta l’abbandono di provette in prossimità della camera mortuaria o obitorio dell’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano.

Provette che, dalle immagini, sembrerebbero anche piene, sporche insomma, buttate a terra sul selciato, davanti ad un ambiente molto frequentata da familiari e congiunti delle persone decedute in ospedale.

provette abbandonate a CasertaE al di là dello sciattume manifesto, ulteriormente inaccettabile in un luogo sanitario pubblico, ci si chiede  come sia possibile che tale materiale sia stato buttato a terra come un banale rifiuto.

Ma che ci fanno quelle provette fuori da una struttura sanitaria, buttate a terra come banali rifiuti, e con dentro non sappiamo se sangue infetto o meno? Se qualcuno ci passa sopra con le ruote e queste si rompono? Sono effettivamente ancora piene? Come mai sono state lasciate incustodite all’esterno alla mercé di chiunque? Sono cadute? Sono state buttate?

Domande che esigono una risposta a fronte di uno scenario a dir poco inquietante e indecoroso. Nel frattempo si spera che si faccia chiarezza considerato che le provette sono tracciabili, contrassegnate da un codice a barre con il reparto di provenienza, data, ora e il nome del paziente.

 

Loading...