Provincia di Caserta, approvato il Piano Forestale Generale anno 2021. Oltre 1 milione e 300mila euro per la comunità montana del Matese

Approvato con decreto n. 142 il Piano Forestale Generale anno 2021 – POC Campania 2014-2020 di importo complessivo di euro 2.075,179,66, assegnati dalla Regione Campania, di cui euro 1.309.061,92 attribuiti alla Comunità Montana Zona Matese ed euro 766.117,74 assegnati per il personale forestale OTI già in servizio presso l’Ente e per il personale OTD assunto dalla Comunità del Matese, in virtù di un accordo di collaborazione sottoscritto tra le parti la settimana scorsa.

Le risorse economiche sono finanziate a valere sui fondi FSC 2014/2020, in attuazione della delibera CIPE n. 26 del 2016 e sono destinate alla realizzazione di interventi di forestazione, di bonifica montana e di prevenzione degli incendi boschivi nei comuni di Arienzo, Caserta, Castel Morrone, Carinola, Francolise, Falciano del Massico, Mondragone, Pietravairano, Pignataro Maggiore, San Felice a Cancello, Sessa Aurunca, Vairano Patenora.

Nello specifico questi interventi sulle green infrastructure forestali saranno attuati su boschi e rimboschimenti degradati e, perciò, bisognevoli di interventi di risanamento mirati.

Con l’attuazione di tali pratiche vi sarà un miglioramento delle condizioni fitosanitarie ed ecologiche per una ripresa del soprassuolo dei territori interessati, al fine di migliorare anche le potenzialità produttive oltre che tutelare quelle naturalistiche dei boschi e, quindi, preservarle dagli incendi boschivi. Nel corso degli interventi saranno attuati anche pratiche di gestione selvicolturali e opere di messa in sicurezza dei boschi con fasce tagliafuoco.

Proseguiamo con la dovuta attenzione a programmare e porre in essere in tempi possibilmente brevi – ha precisato Giorgio Magliocca, Presidente della Provincia di Caserta  – tutte quelle azioni e quelle buone pratiche di salvaguardia, di risanamento e di presidio a difesa delle aree verdi boschive, montane e collinari dei territori interessati, attraverso interventi tecnici mirati a scongiurare principalmente gli incendi boschivi, con opere anche di presidio idraulico, di manutenzione della viabilità del sottobosco e sentieristica, nonché di operazioni selvicolturaliRingrazio – ha concluso Magliocca – il Consigliere Provinciale delegato, Vincenzo Golini, per il fattivo contributo dato con competenza per la soluzione delle problematiche del settore“.